-Lo so che è difficile tutto questo per te Lyä ... Credimi lo è anche per me ... Tutti abbiamo paura dell'ignoto ... Del futuro, di ciò che ci attende ... Spetta a noi camminare in questa nube di tenebre a testa alta ... Perché tu sai che quando si sta camminando su questa nuvola oscura non puoi guardare giù ... Non puoi permetterlo ... Devi andare avanti con le lacrime agli occhi ... Sapendo che quello che si sta facendo, lo si fa per il bene dei propri cari. Non puoi voltarti e tornare indietro ... Puoi solo avanzare. So che puoi farcela, mia piccola principessa guerriera. Non vorrei farti fare questa vita ... Ma è il tuo destino ... Tu sei destinata a grandi cose bimba mia e non si tratta soltanto di diventare Alpha ... So che ora queste parole ti suonano strane, ma ti assicuro che quando verrà il momento lo caprai ...-mi spiega lui massaggiandomi delicatamente la mia testa piena di capelli, e stampandoci sopra dei calorosi baci affettuosi.

So che papà fa del suo meglio per crescermi, ma mi manca mia madre ... Lei mi avrebbe capito, lui dopo diciassette anni non sa ancora come comportarsi con me.

Incomincio a riflettere sul suo discorso, osservando i suoi seri occhi grigi assumere un aria malinconica e triste.

Non so cosa mi abbia voluto dire, ma so che per certi versi ha ragione ... Non posso piangermi addosso! Questo è il mio destino! Il mio futuro ... La vita dei Sangue di Lupo dipende da me.
Mi stacco dalla sua presa, asciugandomi le lacrime con le maniche della felpa.

-Ho capito ...- rispondo io abbassando lo sguardo.

-Un giorno diventerai una grande regina Lyä ...- mi sussurra questo mettendomi le mani sulle spalle.

Io mi limito a rispondere semplicemente con un basso e indeciso :"Lo spero".

Sono le 8.30 e dopo aver consumato un eccellente pasto, procurato da mio padre, decido che è il momento di prepararmi per il mio "appuntamento".

Ho un po di timore lo ammetto.
Del resto il suo odore mi farà sicuramente perdere il controllo non aiutandomi nel combattimento.
Indosso i miei jeans e la mia lunga felpa nera, sperando di non rompere anche questi indumenti durante la trasformazione. È per questo che i miei vestiti sono tutti strappati, trasformarsi in un lupo alto quasi due metri non aiuta di certo il mio guardaroba.

-Papà io vado a fare una corsa nel bosco ... Ci vediamo domani mattina- mento spudoratamente uscendo dalla porta dopo aver sentito un :"Va bene! Non fare troppo tardi però eh!" Di mio padre.

Non mi fido abbastanza per andare dal mio "amico" sotto forma di umana, così mi trasformo immediatamente in un bellissimo lupo dal lucente manto nero e gli occhi gialli.

"Dio si finalmente!"

Ululai, ululai e ululai ancora.

"Vampiro sei mio!"

Incomincio a correre veloce come un missile verso il luogo in cui avverrà il nostro incontro assaporando ogni singolo rumore, profumo e sensazione.

La notte e le tenebre mi appartengono! Lo sento! Fanno parte di me!

"Che sensazione meravigliosa!"

Assaporo ogni singolo momento.
Il vento che mi stropiccia il pelo, il profumo degli animali che scappano al mio arrivo, le stelle e la luna nel cielo oscuro e l'erba fresca sotto alle zampe.

Mi fermo sopra ad una ripida rupe, il punto più alto della foresta, alzando il muso in alto, cercando di sentire se Axel assieme al suo buon odore  sia nei paraggi.

Dopo neanche due secondi riuscii a percepirlo.

"Eccoti!"

Riprendo a correre come una forsennata, seguendo la scia del suo profumo, finché non arrivo propio al picco del falco, dove da dietro un cespuglio riesco a scorgere una figura oscura, nascosta nell'oscurità della notte. Lo riconobbi subito.

La ragazza Lupo [in revisione]Leggi questa storia gratuitamente!