Mi presento

7.5K 333 30

Ciao a tutti! Mi chiamo Hitomi Neko, il mio nome significa "Occhi di gatto", amo tantissimo la pallavolo e sopratutto i giocatori masch- okay abbiamo capito! Ahaha amo anche la musica. Mio padre mi ha sempre chiamata gattina, perché diceva che avevo un muso da gatta. Mia madre è una giocatrice di pallavolo solo che purtroppo per un incidente prima di una partita...non c'è più. Da quel giorno ho sempre pensato di non giocare più a pallavolo ma non ci riuscivo perché amo troppo questo sport.
Non ho fratelli o sorelle, e frequento ancora la terza media, ho già deciso anche il mio liceo! Il Nekoma e non vedo l'ora di entrare nel club di pallavolo.

I Nekoma hanno dei rivali da molti anni e questi sono i giocatori del Karasuno (scuola di mio padre) detti anche "corvi che non volano", per i gatti (giocatori del Nekoma) i corvi sono nemici e si dice che una gatta/o non si può innamorare o fidanzare con un corvo è una specie di regola, ma io ancora non ci ho capito il perché di questa regola...se qualcuno si ama si ama giusto?...
Okay...basta parlare di questo! Stavo parlando di me...e beh...penso di aver detto tutto! Quindi finite le presentazioni! Vi racconto del mio primo torneo alle medie.

Come vi ho detto prima questo è il mio primo torneo di pallavolo, sono spaventata ma entrata nella palestra e respirata l'aria del campo mi sono sentita meglio! La mia squadra non è tanto forte ma nemmeno debole! Se ce la mettiamo tutta potremmo anche vincere no? "Ahh! Questo campo è grandissimo!" Faccio una faccia sbalordita con gli occhi che brillano, le mie amiche dietro di me sorridono "Sei sempre felice Hitomi-chan!" Mi dice Mairu, alta bionda ed occhi marroncini, lei è una delle mie migliori amiche! Sempre allegra "Hai ragione Mairu-chan! Hitomi è sempre contenta quando sta in un campo da pallavolo!" Lei invece è Shizumo la mia seconda migliore amica! Lei invece è romantica ed ogni volta che vede un bel ragazzo... "AHH!! Ragazze!!! Un ragazzo!!! Bellissimoooo spero che giochi a pallavolo!!" Ecco..."Shizumo! Così ci metti in imbarazzo!" Dico mettendomi davanti a lei, che come al solito ha gli occhi brillanti e la saliva che cade dalla bocca "ragazze dobbiamo prepararci andiamo!" Mairu ci chiama e noi andiamo a prepararci nello spogliatoio femminile "ahh!! Non vedo l'ora di giocare! Ragazze dobbiamo dare tutte noi stesse!" Cerco di incitare la mia squadra essendo il capitano! "Si!" Mi dicono in coro, mettiamo le mani al centro una sopra l'altra e diciamo "Daichi!" "Fight!" E pronte per la partita scendiamo in campo.

La partita duró un po' più di mezz'ora, ma lo stesso non vincemmo, le nostre avversarie erano veramente molto forti più di noi ma non tutte erano arrabbiate per questa partita. Io lo ero più di tutte ma non lo davo a vedere perché essendo il capitano dovevo aiutare le mie amiche "Non abbiamo vinto!" Dice Mairu con le lacrime agli occhi inginocchiata a terra, io mi abbasso per arrivare alla sua altezza e gli dico "Mairu! Non piangere! Basta! Fa niente non abbiamo vinto ma...abbiamo potuto giocare!" Gli faccio un sorriso e subito dopo lei si riprende "Si! Hai ragione!" Ci alziamo e subito dopo usciamo dalla palestra. Passa un anno e tre mesi fino al mio arrivo al Nekoma!...

Lei gatta...lui corvoLeggi questa storia gratuitamente!