Come  giorno d'apertura gli affari erano andati bene.
Molti bimbi e ragazzi affascinati dalle delizie proposte loro presero più dolcetti da mangiare.
Ora era sera e , da quello mi aveva detto Liam,da Harry si sarebbe tenuta una festa.

Io corsi subito in camera mia per cambiarmi.
Mi misi un vestitino nero, corto con scollo a cuore e dei tacchi alti neri.
Agl'occhi feci un leggero smokie eyes (?) Mentre i capelli li lasciai sciolti.

"Cugina bellissima, pronta a partire?"disse il mio cuginetto Nello davanti la sua auto
"Parti Nello"dissi dopo essermi infilata la cintura.
"Allora...com'è questa storia che...Louis è impegnato? "Mi chiese malizioso.
"Niall no, non stiamo assieme "
"Hm...ma ti piace almeno? "
"Certo...ma prima di buttarmi in una relazione devo..."
"Pensare al bene del bambino bla bla bla...e i soliti discorsi da giovani mamme"disse ridendo.
"Niall...mi stai prendendo in giro?"feci la faccia triste
"Nono mai!"disse continuando a ridere
"Comunque secondo me oggi, con Louis eheh"
"Niall!!!"urlai portando le mie mani in faccia dalla vergogna.

Arrivata a casa Hazza scesi dalla macchina ed entrai.
I primi occhi che incontrai furono proprio i suoi♥.♥

"S-sei wow"disse il ragazzo arrossendo.
"Anche tu Lou"dissi dandogli un bacio sulla guancia.Era veramente carino...aveva una t-shirt bianca attillata con una camicia di jeans aperta e dei pantaloni dello stesso colore di questa.
"Il nostro Lou è sempre bello!" Mi disse Niall il quale era rimasto dietro di me per tutto il tempo.
Louis abbassò la testa e finalmente il mio bellissimo cugino decise di andarsene.

"Lou, qui non conosco quasi nessuno"dissi andandogli vicino.
"In effetti oggi siamo tanti.Vieni con me"disse per prendermi la mano.

Ci avvicinammo all'angolo bar e presi un drink non troppo alcolico.
Louis invece prese della vodka con un panino al prosciutto.
Il dj della serata era djMalik yoyo o come lo chiamavo io, il pakistano.
Harry conversava con qualche amico, tra cui Liam, mentre Niall parlava con una ragazza.
Più che parlava, dai, filtrava eheh.

"Balliamo la prossima canzone"Mi chiese Lou dopo aver posato il suo bicchiere vuoto su un tavolino.
"Okay, ma, non al centro della pista!"dissi ridendo.
La canzone successiva partì, era Over Again, una canzone che avevano scritto loro tempo fa.

Mi prese delicatamente la mano e mi portò in un lato della stanza poco affollata.
Iniziammo a ballare all'inizio staccati, per poi trovarci appiccicati.
Nascosi la mia testa nel suo petto e lui sorrise.
Il ballo era lento, dolce  e rilassante.
Cosicchè quando la musica finì non volevo proprio staccarmi da Louis.

"Ehy, il ballo è finito"mi sussurrò all'orecchio
"Lo so, ma non voglio lasciarti andare più"dissi per poi ritrovarmi ad un centimetro dal suo volto.
Mi iniziò a baciare, prima lentamente e poi con più passione.
Se la stanza fosse vuota l'avrei giá strupato :3
Dopo qualche minuto ci staccammo per prender fiato:
"Ti amo"mi sussurrò ad un centimetro delle mie labbra
"Ti amo"risposi per poi riprenderlo a baciare.
"Baciami fino alla fine dei tuoi giorni"finì lui.
Avevo sempre voglia di  restare con lui,  di raccontargli tutta la veritá ma poi la paura, eh si, la paura mi fermava sempre.

Il resto della serata la passammo abbracciati su un divanetto di casa Styles mezzi ubriachi a goderci le facce strane degli altri.
Alcune coppie si strusciavano, altre tentavano d'azzuffarsi e poi c'erano quiei soliti poverini che facevano finta di divertirsi nonostante la loro solitudine.
Ah si, le scene più divertenti erano quelle dei ragazzi ubriachi che sbandavano ad ogni passo senza meta.AHAHAHAH!!!

Niall all'una mi fece salire in macchina e mi portó di nuovo a casa.
Lui sarebbe tornato da Harry ma io non avevo proprio più forze.
Crollai in un sonno profondo, sonno che neanche il suono della sveglia riuscì a rompere.

"Oggi scuola vai a farti fottere!"dissi spegnendo la mia odiosa sveglia da comodino.
Avevo ancora i postum dell'alcool ma erano sopportabili.
Mi feci una doccia fredda e mi misi una semplice canotta bianca con dei jeans strappati.
Mentre mi asciugavo i capelli, e scorrevo le chat di whatsapp notai un cambiamento.Louis aveva cambiato stato e profilo.
Come profilo aveva messo una foto nostra dove ci baciavamo mentre come stato aveva scritto:baciami fino alla fine dei tuoi giorni♥

Che amore! Mi fece commuovere.
Ed io ero così stronza con lui...
Okay, dovevo dirgli tutti ma...........non ora.

"Sam, oggi non vai a scuola"chiese mio padre da dietro la porta della mia camera da letto.
"No, ho troppo sonno.Andrò da Harry per aiutarlo nelle pulizie."

Infatti dopo aver finito di asciugarmi i capelli presi il mio piccolino e con il bus andai da Styles.
"Amore, oggi stai con zio Harry eh?"dissi accarezzandogli le guance paffutelle.
"Oh chi si rivede!"disse Harry aprendo la porta
"Veramente era solo ieri che sono stata qui eh-"
"No, mi riferivo a Lucas. All'angioletto con la linguetta"disse prendendolo dal passeggino.
"Posso essere suo zio?"mi chiese per poi farmi entrare in casa.
"Certo, tutti lo siete per lui!"
"Anche io?"disse Louis facendo sbucare la sua testolina dalla cucina.
Ehm.Veramente tu, ehm, saresti suo padre.
"Allora, in che posso aiutarti?" Chiesi a Harry cercando di sviare il discorso.
"Raccogli i bicchieri e i piatti di plastica, poi vediamo"disse per poi iniziare anche lui a pulire.

Alle15.30 avevamo finito.Io ero sfinita e Lucas aveva voglia di giocare.
"Qualcuno che si offre come babysitter? "Chiesi ai ragazzi
"Ci pensiamo io e Harry, tu va a riposarti"disse mio cugino mentre mangiava un panino.
Dopo qualche minuto di ricerca trovai la camera di Harry e senza dar peso a come era arredata mi buttai sopra il suo letto.
Un sonno pesante calò in me.

"Come hai potuto? DOPO TANTO? Perché spezzi sempre il cuore alle persone eh?"disse il ragazzo dagli occhi azzurri piangendo
"Amore io volevo..."
"Amore? Non chiamarmi più così!"disse scaraventando la lampada da comodino a terra.
"Smettila o Lucas si spaventerá"dissi cercando di cullare il mio bambino in braccio.
"Nostro.Solo ora è nostro?"
"No, lo è sempre stato ma..."
"Ma tu sei una vigliacca e solo ora hai avuto il coraggio di dirmelo.Io ..."

Stavo sognando, o meglio, stavo avendo un incubo.
Delle lacrime scesero sul mio volto durante il sonno fino a quando qualcuno mi svegliò.

Pov's Louis

Dalla camera di Harry provenivano piccole urla, quasi lamenti direi.
Sapendo che lì c'era Sam decisi di andare a controllare.

Era tutta rannicchiata con qualche lacrima che gli scendava in volto e tremava.
"Shh amore sono qui è un brutto sogno"dissi avvicinandomi a lei per accarezzarla.
"Louis"disse svegliandosi improvvisamente ,come uno scatto.
Le sue braccia si fiondarono al mio collo e io non potei che accogliere quell'abbraccio.
"Perché piangevi?"chiesi preoccupato.
"Nulla...solo brutti sogni!"disse asciugandosi le lacrime.
"Hai voglia di bere qualcosa?" Era pallida e tramava ancora.Cosa poteva turbarla così tanto?
Lei scosse la testa e si riallungò sul letto.
Poco dopo arrivò Niall, anche lui aveva sentito dei lamenti dal bagno.
"Ehy Sam, tutto apposto? "Chiese preoccupato ma lei non rispose.
"Sam?"chiese di nuovo.
Io feci segno di lasciarla stare, era strana.
I suoi occhi fissavano il vuoto mentre il suo corpo tremava ancora.
Se penso ancora a quelle parole e a quei baci che c'eravam scambiati la notte scorsa beh...la Sam di ora era completamente diversa.

Vederla persa nel vuoto mi faceva tristezza perciò decisi di abbracciarla.
Lei incominciò di nuovo a piangere e poi,pronunció la frase che forse non mi sarei mai aspettato:
"Louis mi odierai, oh si, quanto mi odierai"

Lucas TomlinsonLeggi questa storia gratuitamente!