"Tu???"

1.3K 63 34

Piccola premessa: sono tre o quattro capitoli che non scrivo i P.O.V. di Lorenzo. Per chi si fosse chiesto il motivo (ovvero nessuno), è solo che per ora mi sembra più importante il P.O.V. di Rachele. Sono ancora aperte le scommesse su chi sia la ragazza che piace a Lory e io voglio sapere cosa ne pensate, sul serio.
Ok, mi dileguo.

Rachele P.O.V.

Mi sono appena svegliata e sto entrando in cucina. Lory mi aspetta seduto al tavolo in mezzo alla stanza; mi sorride appena mi vede.
"Buongiorno, Rachele" mi saluta. Ricambio con la voce ancora impastata dal sonno. "Hai dormito bene?" chiede mentre addenta un cornetto alla crema. "Sì - rispondo - Dove sono i tuoi?". "Staranno ancora dormendo. Sai, oggi è domenica". Da quando sono a Torino tendo a perdere il conto dei giorni. "Vuoi qualcosa da sgranocchiare, tipo dei biscotti?" propone. Annuisco sbadigliando - sono ancora stanca morta - e lui prende un pacchetto di Oreo. Lo ringrazio e mangio un paio di biscotti.
"Oggi vengono i tuoi, vero?". "Sì... Forse restano qui anche a mangiare, se non vi è di troppo disturbo". "Non saranno di disturbo, tranquilla. A patto che Arianna smetta di fare l'asociale". Mi lascio scappare una risatina. "Ha quindici anni, capiscila...".
"I tuoi occhiali dove sono?" mi domanda a un certo punto. Mi tocco la faccia più volte: cazzo, ha ragione! "Non... Non ne ho idea... Sono corsa in cucina così alla cieca, allora" rispondo mettendo in bocca un terzo biscotto.
"Mi vedi?". Ma che domande mi fa? Sarò talpa, ma se l'ho visto prima probabilmente lo vedo anche adesso che siamo a tre metri di distanza, no? Inghiotto il biscotto e rispondo: "Un po' sfocato, ma sì". Lui si alza e si avvicina a me. "Ora mi vedi bene?" chiede. Annuisco e lo guardo negli occhi. In questo momento i suoi capelli ricci sono tutti spettinati e mi fanno venire voglia di accarezzarli. Si inginocchia per arrivare alla mia altezza. "Se vieni ancora più vicino non ti vedo più" ridacchio. Lui sorride - mi sto sciogliendo, Cristo Santo - e si avvicina fino ad arrivare a pochi centimetri dalle mie labbra. Ho seriamente paura di cosa potrebbe succedere fra poco. "Sei bellissima" sussurra. "E tu hai bisogno di una visita dall'oculista, Lory" scherzo io. Mi mette una mano sulla nuca e si avvicina fino a sfiorarmi le labbra.

In quel momento arriva la madre di Lorenzo: "Ragazzi, buon..." si interrompe quando ci vede. "... giorno..." conclude la frase appena ci giriamo. "Ho interrotto qualcosa?" ci chiede. "No... È solo che avevo... Qualcosa nell'occhio, ecco... Probabilmente era solo una ciglia" rispondo balbettando. La mamma di Lory mi guarda in modo strano per qualche secondo che sembrano un'eternità, poi sorride. "Vedo anche che avete fatto colazione. Rachele, non esitare a chiedermi qualunque cosa, ok?". Annuisco e lei va a prepararsi un caffelatte. "Comunque non voglio vedere atti osceni in casa mia, Lorenzo!" urla lei dall'altra parte della stanza. Io ridacchio e Lory arrossisce. "Meglio che andiamo a vestirci, ok?" dice Lory. Io sorrido e annuisco. Andiamo in camera insieme, mano nella mano.

Alle undici arrivano mia madre e mia sorella. Ci salutiamo e ci scambiamo qualche bacio e abbraccio, ma non parliamo molto. Le chiacchiere le riserviamo per il pranzo, sarà allora che mia madre si scatenerà. La tavola è magica: basta una cosa a cazzo detta mentre si mangia per farle tirare fuori discorsi più lunghi dei Rotoloni Regina.
Lory si avvicina subito ad Ari che sta ascoltando la musica. "Allora, Arianna... La smetti di fare l'asociale e parli un pochino con me e tua sorella?" si rivolge a lei togliendole una cuffia dalle orecchie. Gli tiro una gomitata mentre un'Arianna visibilmente incazzata cerca di riprendersi la cuffia. "Non darmi fastidio..." risponde lei. Lasciala stare, Lory... Lasciala stare... "Che c'è, ti ha mollata il fidanzato?" continua lui cercando di fare il simpaticone. "Fatti gli affari tuoi!" ribatte lei prendendosi la cuffia e spingendo via Lorenzo. Posso giurare di aver visto una piccola lacrima che sta per cadere dall'occhio sinistro di mia sorella.

A mezzogiorno ci sediamo tutti e sei a tavola a mangiare le lasagne e il pollo arrosto che ha preparato la mamma di Lory. È veramente un'ottima cuoca, lui è fortunato ad averla in casa.
"Allora, Rachele, come ti trovi qui a Torino?" mi domanda mia madre. "Bene, mamma - rispondo - Non ho visitato molto la città, ma...". "Hai fatto amicizia solo con Lorenzo, per ora?" mi interrompe. "Sì, ho conosciuto una certa Michelle che...". "Oh, per fortuna hai già un'amica! È bellissimo, tesoro". "Sì, ma se mi lasci parlare..." penso infastidita. Mia madre continua a parlare e parlare e parlare ininterrottamente con i genitori di Lorenzo. Ero certa che andasse a finire così...
Mia sorella non riesce a mangiare, ed è strano, perché lei ama le lasagne. Continua a stare attaccata al cellulare con un'espressione mesta in viso.
"Che è successo?" le chiedo sottovoce. Lei non risponde. A mo' di struzzo cerco di sbirciare il telefono e vedo un nome: Francesco Fumagalli. "Sbaglio o stai scrivendo a Fumagalli?" proseguo con lo stesso tono. "Non sono affari tuoi, smettila di spiare!" mi rimprovera alzando leggermente la voce. "Dai, sono tua sorella, a me puoi dirlo" la supplico. "Solo se Lorenzo non ci ascolta".
Alzo gli occhi al cielo e lancio un'occhiata al ragazzo seduto di fianco a me. "Fai come se non esistessimo finché non te lo dico io" mimo con le labbra. Lui annuisce.
"Sì, è Francesco..." risponde Ari. Fumagalli è il ragazzo con cui mia sorella esce da un paio di mesi e sono sicura che le piace parecchio. Ha diciassette anni, è alto, magro, biondo, ha gli occhi azzurri e un fisico da urlo, e gli corrono dietro un sacco di ragazze, fra cui mia sorella. Beh, in fondo è un bel ragazzo, come darle torto? "Ci esci ancora?" chiedo un po' inorridita. Francesco Fumagalli è conosciuto anche per essere il più grande sciupafemmine e la più grande testa di minchia di tutta Milano, quindi non è che mi vada molto a genio. "Sì... Ma stamattina mi ha scritto che gli piace una tipa che ha la sua stessa età e...". "E quindi sei gelosa" la interrompo. Lei annuisce. "Io ti consiglio di lasciarlo perdere. Un tipo così non ti merita affatto". "Rachele, lui mi piace un casino". "Secondo me ti sta solo usando, Ari. Però... decidi tu cosa vuoi fare". Lei sorride e mette il cellulare in tasca.

Mia sorella e mia madre si sono fermate qui fino alle quattro del pomeriggio, poi sono tornate a casa. Abbiamo passato tutto il giorno a chiacchierare e i genitori di Lorenzo hanno promesso di portarci a fare un giro la prossima volta. Beh, speriamo che in occasione di questa gita ci sia anche mio padre. Mi manca troppo, spero che guarisca presto. Mia madre non ne ha parlato neppure a tavola e io non ho avuto il coraggio di aprire il discorso.
"Rachele, ti dispiace se esco un attimo e ti lascio sola? Devo andare da un amico a prendere una cosa" mi chiede Lory. In questo momento siamo in camera da soli: il padre di Lorenzo è al lavoro e la madre è al supermercato. "Non c'è problema - rispondo - Quanto ci metti?". "Starò fuori dieci o quindici minuti, non di più". Mi dà un bacio sulla fronte e poi esce di casa. In quel momento l'occhio mi cade sulla collana a forma di plettro poggiata sulla scrivania. Continuo a domandarmi a chi e quando verrà regalata: sarà fortunata la ragazza che la riceverà... Una ragazza che sicuramente non sarò io.

Dopo neanche due minuti qualcuno suona il campanello. Chi sarà mai? Esco dalla stanza e mi avvicino alla porta. Mh... Apro o non apro? Come faccio a sapere che fuori ci sia un postino piuttosto che un maniaco stupratore seriale? Rachele, smettila, non siamo in un film! Poggio la mano sulla maniglia, titubante, e apro la porta.
"T-TU???" esclamo a un volume allucinante. CHE DIAVOLO CI FA LUI QUI A TORINO?

Angolo dell'Autrice
Ciaaaaao! :) È più di una settimana che non aggiorno e questo capitolo è una merda, ma non uccidetemi.
Vi devo ringraziare infinitamente per le 2150 visualizzazioni... Cioè, io vi amo. Mai avrei pensato di arrivare a tante letture... VENITE DA ME CHE VI ABBRACCIO!
Ringrazio soprattutto chi vota e commenta e mi scuso se non riesco ad aggiornare con costanza.

Vi lascio con questa domanda: secondo voi chi è la persona che Rachele si è trovata davanti? Aspetto i commenti. ♡♡

PEACE&LOVE AND BACIUXXX! :* :* :* :*

Twitter: like_ferrings
Instagram: blueeyed_lid

(COMPLETED) Summer with FavijLeggi questa storia gratuitamente!