•capitolo 54

17.4K 739 8

QUESTO CAPITOLO CONTIENE UN LINGUAGGIO UN PO' SPINTO.
----------------------------------
POV. BLAKE
Ero sdraiata,accanto a me Nate dormiva.
Stavo ancora pensando a quello che era successo poche ore fa.
Perchè un ragazzo di appena 18 anni doveva soffrire così tanto.
Ero così preoccupata per lui,ora che aveva confermato l'intervento ero molto in ansia. Solo al pensiero che potesse succedergli qualcosa,io non potrei perdonarmelo.
Sentii un braccio sul mio ventre e questo mi distolse dai pensieri.
"A che pensi?" disse Nate assonnato.
"Niente di che..." mentii,non volevo farlo preoccupare più del dovuto.
Con il braccio che avevo sul ventre mi trascinò più a se.
Iniziò lasciarmi dolci e caldi baci sul braccio.
"Sei così bella piccola. Sei così dolce,sei tutto quello di cui ho bisogno." sussurrò continuando a lasciarmi una scia di umidi baci.
Nessuno mi aveva detto cose così dolci,Nate era l'amore della mia vita. Anche in una situazione così era sempre se stesso. L'unica cosa che volevo è che non smettesse mai di sorridere.
Mi voltai verso di lui e gli sorrisi.
Iniziai ad accarezzargli una guancia e un leggero rossore prese parte sulle sue guance.
"Fai l'amore con me.."
"No Blake,non mi sembra il caso davvero..."
"No amore,ti prego." dissi con gli occhi lucidi.
"No davvero... non mi va.." mormorò lui.
Non volevo vederlo così male,non voleva nemmeno fare l'amore con me. Doveva avere proprio il morale a terra. Ma non poteva,non doveva reagire,così. Non gli avrei permesso di distruggersi in questo modo. Che fine aveva fatto il mio dolce Nate,quello giocoso,quello che sorrideva sempre. Il ragazzo di cui mi ero innamorata. Lo stavo perdendo.
"Amore,ti amo." sussurrai.
"Pure io ti amo,e non sai quanto!!" mi rispose.
Aveva un espressione triste,piene di delusione. Volevo che sorridesse.
Mi accoccolai vicino lui e iniziai a fargli delle carezze sul suo petto. Lui invece mi lasciò dei baci sulla testa e mi accarezzava la schiena.
Cominciai a lasciargli una scia di piccoli baci sul petto. Nate rimaneva impassibile,all'apparenza,
perchè in fondo sapevo che anche lui voleva.
Almeno questo lo avrebbe distratto per un po'.
Feci scendere la mia mano fino al bottone dei suoi pantaloni e li slacciai. Alzai lo sguardo verso Nate e lui si voltò. Aveva voglia di giocare,perfetto giochiamo,ma a modo mio.
Infilai la mano sotto ai suoi boxer e iniziai ad accarezzarglii il membro. Gli disegnavo dei cerchi immaginari. Ad un tratto sentii il suo membro pulsare,sentii due mani afferrarmi le braccia e prima che ne rendessi conto Nate capovolse la situazione.
La mia schiena aderì perfettamente al materasso e il corpo di Nate era sul mio.
"Sei una piccola stronzetta!"
"No,ti conosco solo molto bene." sussurrai sensualmente facendogli una carezza sul petto.
Gli alzai la maglietta con cura,e mi beai della visione dei suoi addominali. Iniziai a tastargli e accarezzarglieli,anche il tatuaggio che aveva sul bacino. Era tremendamente sexy,era un dio greco,la bellezza in persona. Ero così fortunata.
Lentamente portai le mie mani fino ai suoi pantaloni che poi li feci scendere completamente.
Abbassai lo sguardo verso i suoi boxer e intravidi la sua erezione crescere sempre di più.
Feci un sorrisetto malizioso e gli abbassai i boxer.
"Vuoi comandare tu piccola,va bene." mormorò sensualmente.
Capovolse di nuovo la situazione e io mi ritrovai a cavalcioni su di lui.
Iniziai a togliermi la maglietta sempre molto lentamente,adoravo provocarlo. Portai le mani al ferretto del reggiseno e me lo tolsi.
Presi le mani di Nate e le posai sui miei seni facendogli fare dei movimenti circolari.
"Oh piccola ce l'ho così duro che tu nemmeno ti immagini..." disse gemendo.
Portò i suoi pollici sui miei capezzoli e gemetti.
Abbassai lo sguardo sul suo membro,era enorme anche più del solito.
Senza pensarci due volte lo presi tra le mani e guardai Nate con un sorrisetto.
Mi chinai leggermente verso di lui.
"Ora tocca a me darti piacere." sussurrai più sensuale che mai.
Tornai alla posizione precedente e iniziai a fare delle carezze sul suo cazzo.
L'espressione di Nate era rilassata,come volevo io,che si rilassasse.
Subito dopo inizia a fare su e giù in modo delicato,in modo da fargli assaporare il momento.
"Oh Blake,ti prego più veloce.." imprecò lui buttando la testa all'indietro.
Aumentai la velocità e passai il pollice sulla cappella.
"Sei così brava amore mio...oh sii!!" esclamò quando lo presi in bocca.
Me lo portai fino alla gola succhiandolo e leccandolo.
"A-more sto per venire."
Il suo membro cominciò a pulsare finche un liquido caldo mi invase la bocca,d'istinto lo ingoiai. Assaporai tutto il liquido spermale,volevo sentire Nate fino in fondo,gustandomelo fino all'ultimo goccio.
I suoi muscoli si rilassarono e mi fece stendere sul suo petto intanto che riprendeva fiato.
"Sei da sballo Blake!" esclamò sorridendo.
"Modestamente!" dissi ridendo e poi subito dopo seguita da lui.
"Cambio di ruolo ora piccola." mormorò con un ghigno.
Mi fece sdraiare sotto di lui e iniziò a baciarmi con foga.
Lasciò una scia di baci umidi sul mio ventre fino ad arrivare al lobo che mordicchiò.
Ero così eccitata,che non avrei più risposto delle mie azioni se non si muoveva a penetrarmi!! Cazzo,proprio la finezza fatta persona sono. Ecco una delle mie doti nascoste.
Tirò giù le mie mutandine con un gesto veloce e riniziò a baciarmi. Scese fino ad arrivare all'interno coscia,mentre con un dito stuzzicava il mio clitoride ormai rosso dall'eccitazione.
"Muoviti cazzo." imprecai,non ce la facevo più!!
Mi rivolse un sorriso per poi baciarmi appassionatamente le labbra. Morse il mio labbro inferiore e gemetti. Aprii di poco la bocca e la sua lingua mi entrò in gola iniziando a giocare con la mia. La sua lingua bruciava di passione,come la mia del resto.
Si mise il preservativo e si posizionò fra le mie gambe. Incominciò a far strusciare le nostre intimità,era una dolce e lenta tortura. Bramavo di averlo dentro di me,di avere un contatto maggiore,ma a lui a quanto pare piaceva farmi arrabbiare.
"Dillo piccola,dillo..." ansimò.
"Ti voglio dentro di me,ora... ti prego." gemetti dopo che mi toccò il seno.
"Perfetto." esclamò.
Con una spinta violenta entrò in me,riempiendomi del tutto.
Cominciò a muoversi in senso orario,facendomi ansimare. Aumentò le spinte e io allaccia le gambe al suo bacino in modo da dargli un ritmo regolare.
Mise una mano dietro la mia schiena e mi spinse contro di lui facendo scontrare i nostri bacini.
Sentii il clitoride pulsare e il basso ventre andare a fuoco,finche non esplosi in uno splendido orgasmo. Dopo pochi minuti anche Nate esplose di piacere.
Delicatamente uscì da me e si sfilò il preservativo.
Si distese sul letto e con un braccio mi trascinò a se. Presi le lenzuola del suo letto e coprii i nostri corpi.
"È stato bellissimo." sussurrai.
"Tu sei bellissima amore. Grazie!!" esclamò lasciandomi un dolce bacio sulle labbra.
Sarei rimasta abbracciata a lui per tutta la vita e anche oltre. Mi sentivo così bene quando stavo con Nate,lui era la mia felicità!! Lo avrei amato per sempre!!

Un Amore TatuatoLeggi questa storia gratuitamente!