Capitolo 95

45 3 5

Attenzione: purtroppo ho finito il 3G e dopodomani parto, perciò spero tanto che me lo riattivino, ma nel caso che ciò non accada vi prego di avere pazienza. Grazie mille. Roberta xx

-Charlotte non è poi così tanto difficile!- mi disse la voce stanca e annoiata di Gemma.

-stai scherzando spero!-

-NO, AFFATTO!-

-senti non è colpa mia se perdo sempre!-

Quel giorno ero andata in camera di Gemma per svagarmi un po'. Era passato più di un mese dalla mia depressione dovuta al bacio con Harry e diciamo che stavo meglio. I rapporti con lui sono stati un po' occasionali, non ci frequentavamo più come prima e secondo me ciò era un ben: avevamo compreso che entrambi provavamo sentimenti l'uno per l'altra e ciò non poteva assolutamente accadere: io stavo con Zayn e non volevo più tradirlo in quel modo, non avevo nemmeno intenzione di frantumare il cuore di Harry e farlo soffrire e in oltre avevo sentito dire he frequentava un'altra ragazza. Diciamo che ero felice per lui.

-Ma è così semplice!- mi incitò Gemma.

-Cara Gemma a Geometry Dash Line sono una schiappa punto!-

Scoppiammo a ridere. Era così bello non avere più problemi a cui pensare, era così bello essere finalmente me stessa! I miei voti erano di nuovo alti e avevo vinto la borsa di studio, così i miei genitori che avevano dovuto affittare la casa sono potuti tornare a Mulligar. Niall stava facendo coninui provini in vari talent show invano, ma sapevo che prima o poi sarebbe arrivata la sua occasione: cantava davvero bene e suonava benissimo! Lui dice che la chitarra che ricevette per Natale quindici anni fa è il regalo più bello che abbia ricevuto. Sin da quando era più piccolo mi diceva "Voglio collaborare con gli artisti più famosi del mondo e fare tour in tutto il mondo. Ti prometto sorellina che ti porterò con me ovunque!" L'ultima sua chance era x factor uk, ma i provini sarebbero stati d'estate.

-Cambiamo gioco allora!-

-Scusa gemma, forse ora è meglio che torni nella mia camera sono davvero stanca e affamata- dissi ridendo.

-Okay allora a dopo-

-A dopo-

Camminavo per i lunghi corridoi canticchiando.

Ad un tratto vidi la ragazza di Harry, si insomma si tenevano per mano e si facevano a vicenda continue moine, quindi si stavano insieme. La figura era buia, non riuscivo proprio a capire chi fosse, quando...

Complicated Love StoryLeggi questa storia gratuitamente!