Canzone per il capitolo: Story of My Life- One Direction

Cinque mesi dopo…

Cara mamma,
mi manchi da morire. Quante cose avrei da dirti, ma comincio da quella più bella. Domani mi sposo e sono veramente felice che tutto questo stia accadendo a me. Mi sono guardata allo specchio con l’abito da sposa e non sai quanto ti somiglio, mamma. Mi sento bene e per questo non devo ringraziare soltanto Zayn. Lui ha fatto in modo che ogni ricordo fosse più limpido. Mi ha raccontato di quando sedevo tra le tue gambe, le tue labbra appoggiate al mio orecchio e le tue braccia attorno al mio corpo. Avevo dimenticato le volte che cantavi per me per farmi addormentare, ma lui è stato così paziente. Mi è tornata alla memoria quella sensazione di pace e serenità che provavo quando ero tra le tue braccia.
 
Niall è un ragazzo magnifico e sono certa che anche da marito non sia da meno. Dio, come fa strano dirlo ad alta voce; io, che mi sposo. Ancora non ci credo. In tutti questi mesi non ho fatto altro che domandarmi se fossi realmente pronta ad un passo del genere, anche se la convinzione di farlo era forte più che mai. Scappare da tutto, mamma, dalla vostra morte, dalla mia depressione, dalla paura, solo per rifugiarmi nelle braccia dell’amore, quello vero. E’ normale che mi senta così pronta stanotte?
E di Harry? Cosa ne sarà di Harry? Ogni passo più vicino a Niall è un passo indietro da Harry, ma non voglio che esca dalla mia vita così facilmente. Sono egoista se penso di trattenerlo pur non volendolo? Oh mamma, se soltanto fossi qui te ne parlerei apertamente. Mi mancano le urla di una madre preoccupata per la figlia che sta facendo una cazzata. Ogni volta che ci penso, mamma, penso che quello che ho avuto con Harry sia stata solo l’ennesima prova di quanto in realtà sono perdutamente innamorata di Niall. M a allora perché tutte le volte che gli sono accanto vorrei che mi toccasse? O peggio, che mi baciasse? Io mi sono persa in quegli occhi, ma anche quelli di Niall non scherzano. Dovresti vederli, mamma; sono di una bellissima sfumatura di azzurro, ti sarebbero sicuramente piaciuti. Chissà se ti arriva il mio pensiero lassù.
Domani verrai a vedermi?

 

“Lisa?” la figura mezza addormentata di Zayn mi distrae improvvisamente. Giace sull’uscio della porta e si strofina con forza gli occhi socchiusi. Indossa pantaloncini da basket ed è a petto nudo. “Vieni a letto” sussurra.

“Arrivo subito” gli sorrido. “Finisco e arrivo” riporto gli occhi sull’inchiostro nero che macchia il foglio bianco, mentre lo sento avvicinarsi con passo pesante. Resta per un po’ in silenzio, contemplando le mie confessioni silenziose.

“Vieni a letto” ripete, poggiando una mano sulla mia e sollevandomi. “Scriverai alla mamma domani” mi accarezza il viso e mi sorride, teneramente.

ZAYN POV

“Ehi” lo abbraccio e gli batto una spalla prima di farlo entrare. “Come sta il fratello della sposa?” allarga il sorriso e mi sorpassa, portando delicatamente tra le mani il suo smoking nero quasi come fosse una bomba ad orologeria.

“Come sta l’accompagnatore della sposa?” scrollo le spalle. Copia esattamente il mio movimento, semplicemente. “La reattività è impressionante” sollevo le sopracciglia e mi risiedo, portando la tazzina con il caffè alle labbra. Prima che riesca a bere, afferra l’oggetto tra le mani e tracanna il mio nettare.

“Che c’è, sono nervoso” si giustifica.

“Quello non ti farà bene” indico il caffè praticamente evaporato. Dalla caffettiera ne verso una quantità industriale e mi volto di spalle per berlo velocemente prima di vederlo sparire di nuovo.

“Vado a vedere se Lisa è sveglia” mi avverte, avviandosi in camera.

“Liam?” lo richiamo. “Grazie per esserle accanto in questo momento” sorrido. Ricambia il sorriso, ritornando verso di me.

Love Actually (#Wattys2015) // N.H.Leggi questa storia gratuitamente!