Capitolo 10

98 10 0

'Hey, qualcuno quì è sparito :-)'

La vibrazione del cellulare mi fece saltare in aria per la paura, ero concentratissima a cercare il modulo per completare l'iscrizione e confermare il pagamento per l'Università.

Era Liam, e soprattutto nelle ultime settimane, a causa del caos avuto mentalmente e non solo, avevo completamente dimenticato di scrivergli.

'Hey, hai ragione, scusami. Come stai?'

'Non scusarti, suppongo tu abbia un paio di cose da raccontarmi o sbaglio?'

'No, forse :-P'

'So che è un si. Ricordi quella persona che dovevo farti conoscere alla festa?'

Sorrisi tra me e me, non vedendo l'ora di conoscere questa famigerata persona di cui Liam mi aveva parlato così tanto. Sembrava davvero preso dalla figura di questa ragazza, cosa alquanto insolita da parte di Liam. Non ero mai stata abituata a vederlo seriamente accanto a qualcuno, forse perchè non aveva trovato ancora la persona adatta, o semplicemente non voleva esternarlo alle persone che lo circondavano, ma stavolta percepivo in lui un'emozione diversa, come se volesse a tutti i costi che io la conoscessi, per un parere o solo per rendermi partecipe delle sue nuove conoscenze.

'Certo che ricordo. Allora, quando me la presenti?'

'Oggi a cena?'

Non avrei voluto per nessuno motivo al mondo lasciare Meggie da sola, nonostante una parte di me si stesse logorando dalla curiosità; sapevo che avrebbe capito, non uscivo con Liam da un sacco di tempo e mi mancava condividere con lui del tempo, soprattutto quando ad essere coinvolta era una misteriosa ragazza con cui si stava frequentando, non potevo per nessuna ragione al mondo dir di no.

'Oggi a cena! :)' - Risposi, cliccando sull'opzione "invia".

'Ti passo a prendere io.'

'Da Meggie..'

'Meggie? Perchè?'

'Ti spiego dopo. A stasera x'

Non avevo ancora avuto l'opportunità di parlare a Liam del casino successo con mia madre, avrei desiderato un momento di calma, solo tra me e lui, per potergli spiegare il tutto nei minimi dettagli. Da sempre in me era vissuta l'idea di andar fuori per studiare, non in un posto lontano come Londra, in Inghilterra, ma pur sempre via da quì.

Riuscire ad immaginare come avrebbe potuto reagire Liam mi rendeva ancora più nervosa, malgrado sapessi quanto lui ci tenesse a me e alla mia felicità, una parte del mio cuore sperava che avrebbe capito e si consolava.

Aprii il mio portatile e con le dita tremanti iniziai a digitare il codice della carta di credito, e dopo aver effettuato il pagamento, gettai la testa sul cuscino e iniziai a pensare cosa sarebbe stato del mio futuro. Avrei davvero saputo reggere un cambiamento così radicale?

«Cris, posso?» - sussurrò Meggie aprendo la porta.

«Certo che puoi, entra. »

Si sedette accanto a me e da lì inizio una lunghissima discussione che sapevo avrebbe fatto del bene a me stessa. Parlare con Meggie era l'unica cosa di buono, oltre Liam, che mi era rimasta.

«Qualcosa che non va?»

«Dovrei essere io a chiedertelo.»

«Oh no, dopo il discorso di stamattina a colazione, credo non ci sia più nulla da dire, sul serio Cris, grazie.»

«Non devi.»

«Perchè sei di così poche parole? Sono certa che qualcosa bolle in pentola.»

Double Souls || h.s {slow updates}Leggi questa storia gratuitamente!