•capitolo 26

19.9K 802 7

POV. BLAKE
Oggi è domenica e ho bisogno di svagarmi,e chi meglio di Scarlett potrebbe aiutarmi?

Infatti il pomeriggio uscirò con lei.

La sera prima le ho raccontato al telefono quello che è successo con Nate durante la cena,ma non quello della sera di due settimane fa. È stata molto comprensiva con me.

Certo,ho notato un po' di delusione per non averglielo detto prima,ma è comprensibile.

Passiamo il pomeriggio a chiacchierare su una panchina in un parco.

Ad un tratto passa un signore sulla sessantina che ha delle cuffie e canta a squarcia gola. Ci guardiamo inquietate,ma poi scoppiamo a ridere fragorosamente.

Scarlett d'un tratto assume un espressione seria.

"Hey,tutto okay?" chiedo preoccupata.

"Ehm... si... no,devo parlarti." afferma tenendo lo sguardo basso.

"Dimmi pure,tranquilla." dico rassicurandola.

"L'altra sera,mi ha scritto." sussurra mentre gli occhi le diventano lucidi.

"La scimmia poco evoluta della festa?" chiedo e lei annuisce.

"No Scarlett,non devi,anzi no,lo devi mandare a fanculo,uno stronzo così non merita niente! Lo ha fatto solo per prenderti in giro. Amica mia,non ci cascare,ti prego." dico abbracciandola.

"E la cosa più importante è che non devi piangere,non merita le tue lacrime!" esclamo. Lei annuisce e accenna un sorriso.

"Prometti."

"Prometto."

Torniamo all'università e ci avviamo verso gli alloggi.
Nel percorso guardo il prato è pieno di ragazzi. C'è chi prende il sole,chi studia e chi si rilassa semplicemente.

"Guarda quanti ragazzi Scarlett,sembrano carini quelli li che prendono il sole." affermo guardando la mia amica con un sorrisetto malizioso.

"Quali?" dice portandosi una mano sulla fronte per coprirsi gli occhi dal sole.

"Quelli in fondo,vicino allo steccato." affermo indicandoli con il dito

Quando Scarlett visualizza bene chi siano si irrigidisce.
"Che succede?"

"L-Lui... è lui." balbetta la ragazza cominciando a tremare.

Lo scimpazè della festa è qui?
Bene avrei avuto l'occasione per conoscerlo e regalargli tutti gli insulti di questo mondo.

"Perfetto,vado lo picchio e torno!" esclamo,ma Scarlett mi afferra un polso.

"Non farlo ti prego." dice lei con gli occhi lucidi.

"Tesoro,non devi giustificarlo,è uno stronzo e ti ha trattato male e nessuno tratta male le persone che amo senza fare i conti con me dopo!" esclamo,mi sto arrabbiando.

Mi scanso dalla presa di Scarlett e mi dirigo verso il gruppetto.
"Senti un po' tu!" urlo contro il ragazzo cercando di attirare la sua attenzione.

Lui si mette seduto e alza la testa nella mia direzione.
"E tu chi sei tesoro?" domanda con un sorriso perverso. L'ho già sentita quella voce.

"Non importa chi io sia,ma ora tu mi ascolterai chiaro!" sbotto con ira.
"E se non volessi? Che fai?" dice provocandomi.

"Fai poco lo spiritoso. Tu sei uno schifoso! Hai giocato con i sentimenti di una ragazza innocente,sei uno stronzo. Se scopro che ti avvicini di nuovo a lei o le mani stupidi messaggi,ti castro! È chiaro?" gli urlo contro,furiosa come non mai.

Il ragazzo si alza con un sorriso schifoso stampato sulla faccia. Quanto mi sarebbe piaciuto stampargli un bel pugno in faccia.

Con un gesto veloce si toglie gli occhiali e quando focalizzo i suoi occhi verde chiaro,il suo viso,il suo corpo,lui... voglio morire. Il mio respiro diventa irregolare e un brivido mi percorre la schiena.

Lucas.

È tornato. Il ragazzo che mi ha rovinato la vita è davanti ai miei occhi,ed io sono incapace di reagire.

"Che c'è? Non parli più adesso?"  dice ridendo.

Non so che cosa fare,voglio andarmene il più lontano possibile da quel demone dagli occhi verdi.

Scappo via e sento le sue risate da dietro. Mi ha riconosciuta anche lui,che stronzo ha anche la faccia tosta di parlarmi.

Perchè è qui?

Perchè in questa uiversità?

Perchè mi perseguita?

Arrivo fino alla panchina sotto l'albero,in quel posto meraviglioso e magico. Prendo un respiro profondo.

Mi siedo sulla panchina e le lacrime che ho trattenuto,esco senza che riesco a controllarle.

Pubblicità
Se vi va andate a leggere la storia di alezito25
Si chiama un sogno a occhi aperti.
Grazie mille❤️

Un Amore TatuatoLeggi questa storia gratuitamente!