27 Capitolo

4K 189 0

Passano giorni dalla mia chiaccherata con Tom.Ormai il nostro rapporto è molto migliorato dopo la sua confessione.
Non lo giudico.Lo capisco.
Ha provato ad offrirmi un lavoro nel suo albergo che gestisce con Elia.Ma non credo sia una buona idea.Non ho per niente voglia di vederlo.
Aver avuto conferma della sua presa in giro nei miei confronti...mi addolora più di quello che dovrebbe.Inutile dire che speravo mi sbagliassi su di lui ma ormai è troppo tardi, devo accettare la realta.
«Sei pronta monachella??!» urla Seth dal piccolo salotto.Scuoto la testa e torno a guardarmi allo specchio.Il vestito nero che ho scelto mi piace molto.È corto,molto stretto e corto.Non mi ero mai vestita in questo modo.Il colore è l unica cosa che rispecchia molto il mio umore.Gli stivali che ho abbinato ad esso,sono molto agressivi.Di pelle nera con il tacco a spillo.Sono alti quasi fino alle cosce.Il trucco sul mio viso è pesante..gli occhi incorniciati di nero e le labbra rosso ciliegia completano la mia maschera.
C è un motivo per questo mio cambio di...stile.
Mi sono ripromessa a me stessa che non avrei mai piu permesso a nessuno di raggirarmi cosi.Mai più a nessuno di decidere al posto mio.
Voglio ispirare sicurezza.Voglio sembrare forte.Quale modo migliore di nascondere quello che provo davvero?..

I miei pensieri "insani" vengono interroti dal bussare frenetico di Seth alla porta «Sei presentabile?Non voglio vedere abiti da...» apre la porta e rimane a bocca aperta...apre e chiude gli occhi più volte.. «Ma...che..» gli sorrido «Sconvolto?» lui si appoggia alla porta e mi guarda con le sopracciglie aggrottate.Conosco quello sguardo.
Ramanzina tre...3...2..
«Mika....Che sta succedendo?» dice incrociando le braccia sul petto.Do un ultima occhiata al mio riflesso nello specchio e dopo avanzo verso di lui «Nulla.Va tutto perfettamente!» gli dico con un enorme sorriso falso sulla faccia.Passo accanto a lui ma Seth mi blocca per un braccio «Non dirmi cazzate Mika.» adesso e arrabbiato ed è raro vedere Seth in questo stato.Mi libero e cerco di essere il più convincente possibile «Davvero non ho nulla Seth.Ho solo voglia di uscire e cambiare aria!Dai andiamo!» prima che possa ribattere l afferro per un braccio e lo trascino con me fino alla porta.

Un ora dopo siamo in un locale diverso dall altra volta e io sono gia al secondo drink.Seth mi guarda storto e io gli faccio la linguaccia «Balliamooo!» dico e vado in pista.Il mio amico mi segue ma stavolta non è con lui che voglio ballare.Il lacole è pieno di uomini.E io stasera ho voglia di ballare con uno di loro.
Strano vero?..lo so la mia mente fa pensieri strani.Il problema è che non rifletto..non voglio pensare.
Voglio cancellare il ricordo di Elia.
Voglio sentirmi donna.
E il primo passo per diventarlo è......«Ciao!» un ragazzo si avvicina a me e mi sorride «Ciao!» rispondo..«Sei qui da sola?» mi chiede e io gli sorrido mordendomi il labbro.Lui lo prende per un invito e si avvicina a me.
Balliamo per un bel po di tempo,stretti l uno a l altro.
Il suo odore non mi piace.
Non provo nulla.
Il ragazzo che ha detto di chiamarsi Lucas?.. non è male.Il tipico biondo e occhi azzurri.Un tedesco.Molto sexy.
Ma che non suscita niente in me...«Che ne dici se andiamo a casa mia bellezza?» mi dice il tipo!Che sfacciato!Non mi ha chiesto neanche come mi chiamo!! Mi sfiora l orecchio con le labbra.
Nessun brivido.Solo disgusto.
Sorrido e lo spingo via poggiando le mani sul suo petto...però che pettorali!
Faccio in tempo a finire quel pensiero che vedo il giovane ragazzo volare a terra...Qualcuno gli ha appena tirato un pugno dritto sul naso!Barcollo all indietro e rido portandomi le mani alla bocca.Ma la mia risata non dura a lungo... quando vedo chi è stato a sferrargli il pugno.
Elias.
Che cazzo ci fa qui?!..
Afferra il ragazzo per la maglia e lo rimette in piedi «Vattene.Subito.» sillaba minaccioso, il ragazzo sgrana gli occhi mentre dal naso gli colano rivoli di sangue.Lo lascia andare e il tipo non perde tempo e fugge via.Guardo la scena impassibile.Non devo trasmettere nulla.Fredda si fredda!Elia si volta «Tu.Ora vieni con me.» gli rido in faccia «Vaffanculo!Da dove cazzo sei sbucato?!Che fai mi spii?!»gli sbraito contro cercando di liberarmi ma la sua presa e ferrea.Mi sta gia trascinando fuori dal locale.Perchè Seth non viene a salvarmi?!Dove diavolo è finito?!..«Mollami cazzo!» gli urlo contro «Ho detto lasciami Elia!» peggioro le cose.Perchè in quel momento Elias lascia il mio braccio e mi carrica su una spalla e... mi scullaccia!
Come cavolo si permette?!
«Che linguaggio da signorina.Dovresti vergognarti.» ringhia mentre io comincio a colpirlo sulle spalle «Mettimi giu pervertito del cazzo!» un altro sculaccione «Hai!Non ti devi permettere cazzo!» per risposta ricevo un altro sculaccione e fa male!..«Fa la brava.Altrimenti il tuo culetto diventerà di un rosso cosi accesso che non potrai sederti per un mese intero!Chiaro?!».
Lo faccio.
Non so perchè, ma mi ammutolisco. Mi trascina fuori dal locale e mi rimette sui miei piedi.Barcollo..«Quanto hai bevuto?!» non gli rispondo ma borbotto un «Fottiti» che non gli sfugge.Mi lancia un occhiataccia di quelle raggelandi e improvvisamente sento freddo.Avevo dimenticato che la temperatura è praticamente sotto lo zero fuori dal locale.Sembra essersene reso conto anche lui perchè mi porge il suo giaccone «Mettilo» lo prendo e sorrido «Non ti ricordavo cosi prepotente» mi lascio sfuggire.Do assolutamente la colpa al alcol.«Neanch io ti facevo cosi..» non finisce la frase ma si vede che è scosso..«Cosi?» lo incito a continuare ma lui si passa una mano tra i capelli camminando avanti e indietro veloce.Si ferma di colpo mi prende per mano «Ti porto a casa».
Non dico nulla.
Lo lascio fare.
Anche questo è colpa dei troppi....drink.

Trilogia Per amore o per Vendetta? :La rosa bianca (Part-1)Leggi questa storia gratuitamente!