Il demone del mare

132 7 2

Tutto l'equipaggio avevano ascoltato chiaramente le parole di Den, alcuni erano rimasti senza nulla da dire, lo spavento di saper di dover cacciare uno squalo bianco dalle assurde dimensione metteva paura tutti. Il sole era un pò nascosto tra le nuvole quel giorno ma l'aria era abbastanza calda. C'era molta tensione a bordo, molti si chiedevano dove poteva mai trovarsi uno squalo bianco enorme, forse viveva nello stesso territorio di un normale squalo. Den sicuro di se disse che dovevano tutti dirigersi verso Sud, intorno l'Oceano Pacifico.

Erano passate svariate ore mentre si trovavano lì, Den per la prima volta sembrava confuso e disorganizzato sul cosa fare per trovare questo squalo. Uno dei tanti a bordo un pò più grande di Den suggerì di lanciare qualche casacca piena di carne o pesce nell'Oceano, anche se ciò avrebbe comportato probabilmente altri squali in arrivo. Fatto ciò non rimaneva altro che aspettare, anche se si avvicinava l'ora di pranzo.

Improvvisamente un enorme boato fece barcollare tutto l'equipaggio, Den per primo che diventò praticamente pallido, quasi tremava dopo ciò che era appena accaduto. Tutti diedero un occhiata giù nell'acqua ma non si vedeva assolutamente nulla, quindi iniziarono a dedurre fosse una semplice formazione rocciosa marina, tutti tranne Den. Lui sapeva che qualcosa non andava, una formazione rocciosa non poteva avere tale potenza, lo sapeva bene dopo tutte le sue avventure in mare.

Passò un'altra mezz'ora e l'equipaggio iniziò a lamentarsi della fame, così Den stanco di ciò decise di dare il consenso per la consumazione del pranzo. Era tutto regolare e non succedeva nulla, avevano fermato la nave e si lasciavano cullare dalle acque mentre si rifocillavano, improvissamente un'altra piccola vibrazione. Den tornò ad essere pallido, un membro dell'equipaggio si alzò stanco di tutto ciò e si mise a fissare l'acqua, di seguito lanciò il resto del suo panino con una bistecca. Nemmeno il tempo di farlo che qualcosa lo tirò giù, non ebbe nemmeno il tempo di gridare, nessuno capì nulla. Tutti si chiedevano che diamine fosse successo. Poteva mai essere vera la storia dell'enorme squalo? Quale altra creatura poteva arrivare a quell'altezza della nave dall'acqua per agguantare qualcosa? Den ordinò a tutti quanti di prendere le armi e lasciare il pranzo.

Le armi erano pronte, nemmeno il tempo di mettersi ai posti che uno dei tanti membri gridò di aver appena avvistato un'enorme pinna arrivare contro la nave. Tutti la stavano mirando ma improvvisamente sparì! Un altro colpo alla nave che fece cadere in acqua circa 9 uomini. Il panico tra l'equipaggio iniziò subito a diffondersi, gli uomini caduti chiedevano aiuto. Den era agitato e prese subito il suo Gewehr, 4 membri dell'equipaggio cercavano di lanciare alcune corde ai caduti in mare e altri 6 erano pronti a colpire qualsiasi cosa fosse fuori uscito dall'acqua che non fosse stato umano. Improvvisamente mentre le corde stavano per essere lanciate un'assurda bocca uscì dall'acqua che aveva un'apertura molto più grande di un qualsiasi squalo, superava addirittura di molto l'altezza di un essere umano. Era lui, non c'era dubbi, Den l'aveva capito subito. Questa bestia enorme mangiò tutti gli uomini in un sol boccone, le loro urlava erano strazianti. Iniziarono subito spari e alcun arpioni volavano sulla creatura. Era un demonio reincarnato in uno squalo, nemmeno gli esplosivi sembravano stordirlo. Den iniziò a sparare come un dannato i suoi migliori colpi, avevà addirittura pensato di lanciarsi in acqua per squarciare la pelle della creatura, ma fortunatamente l'equipaggio riuscì a fargli capire della pazzia che aveva appena pensato. C'era qualcosa di strano però, lo squalo non era 13 metri come previsto, ma era molto più grande, si aggirava intorno ai 18 metri, ma non era questo a spaventare Den. Il resto dell'equipaggio voleva abbandonare, ma nessuno avrebbe rimasto Den solo, perchè con la pazzia e la sete di vendetta che aveva in quel momento sarebbe stato capace di lasciarli andare tutti per combattere solo contro la bestia lasciando via anche la paura.

In circa 15 minuti la metà dell'equipaggio venne mangiata dallo squalo. Compreso Den rimasero solo 6 persone a bordo, imploravano di scappare e lasciar perdere, lo squalo ricolpì la nave che barcollò capovolgendosi in acqua. Ormai erano finiti, lo squalo inizio a mangiarli uno a uno, Den con ultimi esplosivi rimasti ne mise uno nella bocca della bestia che esplose e magicamente la fece sparire. Era rimasto solo lui e altri 2 membri, tutta l'armeria era andata, era riuscito solo a salvare il Gewehr mentre l'arpione era perso in mare. Dello squalo non rimase alcuna traccia, come se fosse sparito.

L'uomo che cacciava gli squali(IN PRODUZIONE)Leggi questa storia gratuitamente!