•capitolo 23

19.7K 874 7

POV. BLAKE
Non chiudo occhio tutta la notte. Ho lo sguardo penetrante di Nate scolpito in testa.

Ieri sera quando sono tornata  il trucco è tutto colato per il pianto,infatti non appena Scarlett lo ha notato,ha iniziato a tempestarmi di domande,ma francamente non ho avuto molta forza per risponderle.

"Tesoro,come stai oggi?" mi chiede la mora con un sorriso.

"Bene,grazie anzi scusami per ieri."

"Tranquilla,io ci sono sempre,quando vorrai parlare io sono qua." afferma per poi abbracciarmi.

"Ah quasi mi sono dimentica,ieri è passato un tipo e mi ha detto di riferirti che oggi entri alle nove. Fortunata te io purtroppo entro alle otto,quindi devo andare." conclude sistemandosi di fronte allo specchio.

Mi lascia un bacio sulla guancia ed esce dalla stanza.
Guardo la sveglia sono le sette e quaranta. Mi alzo e vado a farmi una doccia.

Indosso una gonna blu a vita alta e una maglietta bianca con le maniche in pizzo. Metto dei collant color carne e le mie amate converse alte bianche.

Mi lego i capelli in una treccia a mo di lisca di pesce. Mi trucco solo con un po' di mascara e blush.

Sistemo i quaderni e l'iPad nella mia borsa di Armani. Guardo l'orario ed erano le otto e trentacinque. È prestissimo.

Mi siedo sulla poltrona e ripenso a ieri e a tutte le emozioni che ho provato in così poco tempo. Felicità,rabbia e di nuovo felicità per arrivare subito dopo alla rabbia.

Per non parlare dell'espressione con cui mi ha guardato Nate,non riuscirò facilmente a togliermela dalla mente. Quello che mi ha ferito di più è che dopo quello che gli ho confessato,non ha fatto nemmeno una piega,zero.

Ma che cazzo! Io non riesco a stargli dietro.

La verità è che mi sono solo illusa. È inutile che continuo a giustificare qualsiasi suo comportamento. Penso che sia una persona speciale invece è solo un egoista,del resto come tutti gli uomini.

È solo un fottuto bastardo,ma io mi sono innamorata di quel fottuto bastardo.

Ho completamente perso la testa per quel ragazzo dai capelli dorati,mi ha rapito il cuore.
Quella tenerezza che usa con me è qualcosa di speciale,qualcosa di unico,qualcosa che solo Nate Crawford possiede.

Allora perchè si comporta in modo assurdo a volte?

Quando abbiamo scoperto che non sono incinta,mi è sembrato piuttosto felice e l'attimo prima mi ha detto della parole piene d'amore. Non posso e non voglio crederci che lo abbia fatto solo a scopo personale.

In quel momento mi tornano in mente le rose che mi ha regalato. Mi alzo e riempio un bicchiere d'acqua che poi svuoto nella pianta.

L'occhio mi cade sull'orologio appeso alla parete e leggo che sono le otto e cinquanta. Prendo la borsa ed esco dalla stanza.
Strada facendo mi compro un cappuccino.

Quando arrivo davanti all'edificio vedo Nate appoggiato al muro con un gruppo di ragazzi,tra cui riconosco quello stupido di Matias.

Cerco di evitare il suo sguardo confondendomi tra la folla,ma ovviamente lui mi nota e mi richiama: "Blake!"

Lo ignoro,mi sembra ovvio,non ho nessuna intenzione di fargli pena.
Entro e mi posiziono in ultima fila.

Nate entra e si posiziona due file avanti a me,strano e io che ho pensato che si sarebbe seduto nel banco di fianco al mio.

Entra la professoressa di matematica. Inizia subito a spiegare le equazioni,cazzo il  primo giorno e nemmeno un discorso di presentazione. Presto poca attenzione alla lezione,in questo momento ho altro in testa e poi mi sento a disagio.

Nate passa praticamente tutta l'ora a lanciarmi sguardi che ovviamente non ricambio.

Perchè mi sono innamorata proprio della persona più stupida e allo stesso tempo più affascinante della Terra?

Un Amore TatuatoLeggi questa storia gratuitamente!