Alle sette e mezza la mia piccola sveglia umana suonò... Eh già, ci sono ragazze che si svegliano con suonerie prese dai cellulari ed altre con il canto del proprio piccolo bambino.

Io sono Sam,ho 18 anni e vivo in Italia. Ho un bambino di sei mesi,Lucas... Nessuno sa il nome del padre...se non la mia coscienza.
È un bimbo molto vivace,ha gli occhi azzurri e i capelli biondi ricci simili ai miei. Il suo sorriso è contagioso e le sue guanciotte sono paffutelle paffutelle.

L'anno scorso, nel giugno 2013, ero
andata a fare visita al mio caro cuginetto Niall,in Irlanda. Lì conobbi il mio primo e unico grande amore:Louis William Tomlison.

Rimanere incinte a soli sedici anni e mezzo non è facile ,perciò, alla fine dell'estate, quando scoprii della gravidanza tornai a casa come se nulla fosse. Io e Louis ci eravamo promessi eterno amore ma poi,come una stupida, decisi di farla finta senza riverargli il mio piccolo ma grande segreto.

Eccomi qui,ora, nella mia cameretta a cullare il mio piccolino che ha molta fame. Mi mancava un solo anno di liceo per poi prender l'università di medicina.

Essendo sabato non andai a scuola ma, dopo aver dato al mio Lucas una bella rinfrescata scesi al piano di sotto per preparargli il bieberon. Vivevo con i miei genitori, quindi ogni mattina li trovavo a fare colazione assieme in salotto.

"Buongiorrno famiglia!" dissi salutando tutti con un sorriso. Andai a scaldare il latte per Lucas, a volte ero così stanca che preferivo il latte in polvere all'allattamento. Il mio piccolo poi,non si sfamava molto facilmente,proprio come il suo papà.

"Prima di mangiare io e papà dovremmo darvi un annuncio,per cortesia quando siete pronte scendete assieme!" disse mia mamma a me e a mia sorella Katie.
Mia sorella aveva solo sedici anni ed era molto diversa da me. Io ero bionda,con occhi marroni e avevo una corporatura non mlto alta e esile,lei invece era più alta, bruna e con gli occhi azzurri...Due opposti in poche parole!

Dopo aver fatto colazione salii in camera e mi cambiai: felpa con leggins neri e una canotta bianca.Vestii anche Lucas e dopo averlo fatto addormentare tra le mie braccia scesi dai miei.Cosa dovevano dirmi di così importante?

Aspettai mia sorella seduta sul divano, la quale dopo poco arrivò seguita dai miei genitori...Sarebbe accaduto qualcosa di brutto?
Ansia e tremolio invasero il mio colpo tutto d'un colpo...

Lucas TomlinsonLeggi questa storia gratuitamente!