*Psst* Notice anything different? 👀 Find out more about Wattpad's new look!

Learn More

•capitolo 16

19.1K 883 8

POV. BLAKE
Entro in aula e subito dopo anche Nate. Mi posiziono tra gli ultimi banchi.

Prendo dalla borsa l'iPad,che appoggio sul banco per poi mettere per terra,di fianco a me,la borsa. Mi volto e ammiro il profilo meraviglioso,anzi strepitoso di Nate,in questo momento me lo farei qui su questo  banco.
Ma che dici Blake!!

"Come mai sei in questo corso?" domanda il ragazzo.

"Voglio diventare giornalista,quindi sono venuta a scienze della comunicazione. Anche se vorrei studiare solo questa materia,ma purtroppo ci sono anche le altre che sono obbligatorie. Tu?" domando,mentre continuo ad ammirare il corpo meraviglioso del ragazzo dai capelli dorati.

"Voglio diventare manager nell'azienda di famiglia,però mio padre vuole che prima prenda la laurea in economia e commercio,quindi eccomi qui." spiega lui per poi farmi un sorriso tremendamente dolce.

Anche quando raccontava vita morte e miracoli della sua esistenza è figo. È COSTANTEMENTE FIGO.

Ad un tratto noto che tutti si alzarono e capisco che è entrato il professore. È un uomo sulla quarantina,i capelli grigi,due occhi marroni e indossa un completo grigio con una cravatta nera,molto professionale.

"Io sono il professore Sherman,sperò di passare con voi un buon anno scolastico." annuncia. Sembra simpatico.

POV. NATE
Il professore inizia a fare un discorso su cosa avremmo fatto quest'anno,sul criterio su cui si basa per i voti e tante altre cazzate.

Mi volto e vedo Blake impegnata a prendere appunti,quanto è bella con quei leggins,glieli strapperei via più che volentieri.

Anche se non sembra,sono molto preoccupato per quello che è successo con lei,ho bisogno di risposte assolutamente. Così mi viene la brillante idea di scriverle un biglietto.

Strappo un foglio da un quaderno e prendo una bic nera. Accartoccio all'incirca tre o forse quattro fogli,ma alla fine riesco nel mio intento.

Mentre lei è impegnata a prendere appunti,senza farmi vedere metto nella sua borsa il bigliettino. Speriamo lo legga in fretta,io devo parlarle.

POV. BLAKE
La lezione finisce subito,dalle parole del professore sembra un corso molto interessante. Mentre sistemo l'iPad e l'astuccio nella borsa noto un biglietto. È la stessa calligrafia del biglietto che ho trovato nelle rose.

Oggi eri molto carina vestita così. Ho bisogno di parlarti. Vediamoci a pranzo nella biblioteca. So che ti presenterai. Nate. xx

Nate,è stato lui a mandarmi le rose; e ora vuole incontrarmi,io e lui da soli.

Dobbiamo parlare è vero,ma la cosa in quel momento passa in secondo piano,mi basta sapere che lui mi ha cercata. Allora c'è un po' di romanticismo in quel ragazzo,mi domando proprio perchè la gente pensi che abbia un cuore di ghiaccio.

In quel momento però mi ricordo che a pranzo devo vedermi con Scarlett.

Scarlett o Nate? Nate o Scarlett?

Che cosa faccio? Uno dei due sarebbe rimasto in panchina,ma chi?

Sento il telefono vibrare,un messaggio. È di Scarlett.

Scarlett: Ehi,mi dispiace ma mi sa che tarderò,il professore ci sta trattenendo più del previsto :(

In questo momento mi sento leggermente egoista nei suoi confronti,ma ringrazio chiunque abbia fatto questo miracolo,
evidentemente qualcuno mi ama lassù.

Blake: tranquilla tesoro,ti aspetto. Quando esci fammi uno squillo.

Scarlett: sei la migliore.

Mi scrive lei.

Blocco la tastiera e mi dirigo subito in biblioteca,Dio sono così curiosa.

Un Amore TatuatoLeggi questa storia gratuitamente!