Capitolo 18

4.5K 189 0


«Quando avevi intenzione di dirmelo?!» guardo mio fratello.Non l avevo mai visto cosi arrabbiato «Te lo stavo per dire Tom. Ma qualcuno mi ha preceduta..» dico stringendo i pugni.Lui cammina nervoso avanti e indietro per tutto il salotto «Certo!adesso che l hai gia trovata una casa!E poi con quello vai a vivere!» mi alzo anch io dal divano «Perchè ti agiti tanto Tomas?sarei comunque andata via!Ho forse sapevi gia che la casa di mamma era di Elias?!E poi non ti permettere a parlare cosi di Seth!Lui è come un fratello per me!Un vero fratello!» lui si blocca e si passa una mano sul viso «No.È diverso..» faccio una smorfia e gli punto un dito contro «Basta dire cazzate Tom!» urlo fuori di me.
Sono stufa di sentirlo mentire.Quando sono tornata a casa in serata, ho trovato  Tomas ad aspettarmi.Era gia infuriato.Sapeva tutto,dell affito!
Chi diavolo gliela avra detto?!
Mi ha ordinato di sedermi e ha cominciato il suo monologo ma ora sono stufa.Lui si zittisce e rimane immobile.Mentre io mi avvicino «Mi hai fatta venire qui..senza una ragione!So che mi nascondi qualcosa!Ma puoi starne certo che lo scopriro Tom!» gli passo accanto senza degnarlo di un altra occhiata.Mi dirigo in camera mia e sbatto la porta.
Maledizione!
Ma cosa pensa, che sia stupida?È ora di smetterla con tutte queste stronzate!Prendo il cellulare dalla tasca e chiamo Seth.Lui risponde subito «Se chiami e successo qualcosa!» neanche un ciao,lui si che mi conosce! «Qualcosa?Mio fratello sa tutto cazzo!mi sento come pedinata Seth!voglio andarmene da qui!» lui rimane in silenzio per un po «Tesoro calmati ok?Chi pensi gliel' abbia detto?». Mi siedo sul letto e mi passo una mano sulla fronte spostando la frangia «Chi secondo te?!Elia!Chi altro se no!quei due mi nascondono chissa cosa e nessuno vuole parlare!Ma sai che ti dico?va bene!facciamo come vogliono loro!giochiamo al gioco del silenzio vediamo chi si stanchera per primo!» urlo fuori di me.Povero seth..«Mi hai appena fatto diventare sordo lo sai vero?» brontola il mio amico mentre io sbuffo «Mi dispiace è solo che davvero non ne posso più..» chiudo gli occhi e ricado all' indietro sul letto,ho una gran voglia di ... «Bambina non ti azzardare a piangere sai?» mi scappa un singhiozzo «Ma perchè nessuno vuole dirmi niente?Ho paura che sia qualcosa di troppo grave..»...«Hei?Non è nulla di tutto questo piccola,ok?Qualunque cosa sia l affrontiamo insieme d' accordo?» sussuro un «Si» e non riesco a trattenere le lacrime «Doveva essere un nuovo inizio Seth.Ho paura che lo sia davvero in tutti i sensi..Ho una brutta sensazione»..
«Piccola te l ho gia detto qualsiasi cosa sia l affronteremo insieme!Io e te ce la faremo come abbiamo sempre fatto Mika.Non lasceró che il mondo si sgretoli di muovo sotto i tuoi piedi capito?!» la mia mano corre sui miei occhi ad asciugare le lacrime «Ok» rimaniamo in silenzio per qualche secondo.Seth mi è sempre stato vicino,lui è la mia salvezza.So che è sbagliato magari non dovrei dipendere cosi da una persona ma non posso negare che senza di lui mi sentirei persa.
È una parte importante della mia vita.«Ti voglio bene Seth» mi vergogno del mio tono piagnucolante ma non riesco a trattenere le emozioni «Me lo dici molto piu spesso bambina!mi piace!Non è che il mio fascino ha colpito anche te?»..ecco perchè lo adoro sa farmi ridere anche in un momento come questo..«Certo,ti amo alla follia» dico sorridendo mentre lui ride e in questo momento è il suono più bello per me..«Sai per te potrei fare uno strappo e magari provare la passera..» scoppio a ridere e stavolta le lacrime sono per le risate e non per i dubbi che mi affliggono.«Ecco la mia Monachella!cosi ti voglio sempre!Capito?è questo il suono che amo di più al mondo!la tua risatina maliziosa!»...«Non era maliziosa!»...
«Hum vuoi dire che non stavi pensando a me nudo?o al mio pene?..»...
«No!Seth Dio!Tu non dovresti avere un pene!» non ci credo che ho appena detto quella parola!..«Hai appena detto pene!» urla perforandomi un timpano «Che ti urli!No..io non l ho detto.» dico ridendo.Non l ho ammettero mai.«Strano mi sembrava avessi proprio detto pene!» scoppio a ridere ancora «Seth..smettila!» il mio amicone se la ride di gusto,sa che mi imbarazzano queste cose.Diciamo che io e l altro sesso.. non siamo molto.. in confidenza ecco.«Sei un maleducato lo sai?non si parla cosi ad una signorina!»..lui se la ride ancora..«Ma siamo tra signorine quindi che male c è?» ribatte molto convinto «Certo e tu non hai..»..
«Un pene.Si ma quello non conta.» scuoto la testa «Ma come fai?» gli chiedo «A fare cosa baby?» risponde lui «A farmi dimenticare tutto.Avvolte riesci a farmi dimenticare del mondo.Come adesso.Davvero come fai?» mi risponde subito e il suo tono non è più scherzoso «Odio vederti soffrire Mika.Sentirti piangere per me è come ricevere una coltellata.Nessuno ripeto nessuno deve permetersi di farti soffrire.Chiunque lo farà dovra vedersela con me! Mi chiedi come faccio?Non ho un metodo ma so che per vederti sorridere farei qualsiasi cosa.» mi commuovo e di nuovo le lacrime premono per uscire «Sei l amico migliore del mondo Seth» lui rimane un attimo in silenzio «Sei la mia sorellina» e con questo dice tutto.
È vero io e Seth siamo come fratello e sorella,ci capiamo e ci amiamo in un modo totale senza alcuna malizia.Restiamo al telefono per un altra oretta,in realta finchè seth non sia convinto che il mio umore sia un pò migliorato.Quando chiudo la chiamata,sento come un peso che mi ripiomba nelle spalle.
I dubbi,la rabbia,l odio..tutto ritorna.Non c è via di scampo.
Se voglio un pò di pace e chiarezza..devo andarne da questa casa.
Il prima possibile.

Trilogia Per amore o per Vendetta? :La rosa bianca (Part-1)Leggi questa storia gratuitamente!