Trentuno

572 29 1
                                    

Manca sempre meno alla finale e tutta la squadra è in piena tensione.
I ragazzi sono ai loro soliti allenamenti mattutini, Benny è uscita un attimo ed io sono ancora a letto con dei forti dolori alla pancia.
Ma non erano i soli mal di pancia da ciclo, cavolo ora che ci penso questo mese non mi sono ancora arrivate.
Oh merda...
Non sarò per caso incinta?
Chiamo subito Benny e le chiedo di comprarmi un test di gravidanza.
Torna ed insieme lo facciamo.

Io: oh mio dio Benny cacchio ci sono due linee!!!

Corre ad abbracciarmi.

B: che bello siii, diventerò zia!!!
Devi dirlo a Nicolò
Io: e se non lo volesse?
B: ma vai a cagare
Io: ne ha già una che non vede.. io ho paura
B: stai tranquilla

Mi abbraccia e arriva Federico.
Ero in stanza di Benny e Fede.
Mando un messaggio ha Nicolò e gli dico che ero qui.

F: cos'è tutto questo casino?

Si blocca quando vede il test positivo sul letto.

F: oddio Benni dimmi che è nostro

La guarda con un faccino pieno di gioia e aspettava quella risposta positiva.
Lei muove la testa dicendogli di no e lui evidentemente triste perché non era loro, ci ripensa mi guarda e sorridendo mi dice.

F: diventerò zio?

Annuisco e lui mi viene ad abbracciare.

Io: Fede sei sudato che schifo

Lui ride e mi lascia un bacio sulla fronte.

F: quando lo dirai a Nico?
Io: Fede io ho paura...

Mi abbraccia nuovamente.

F: non devi, conosco Nicolò lui stravede per i bambini. Lo renderesti la persona più felice del mondo

Benny esce dalla stanza.
La seguo.
Mi siedo accanto a lei in giardino e quando la guardo noto che stava piangendo.

Io: ei ei bellezza che ti prende

L'abbraccio forte.

B: la sua reazione, quando gli ho detto per l'ennesima volta che non era nostro.. mi ha uccisa dentro.
Non capisco cosa ci sia di sbagliato in me che non mi faccia restare incinta
Io: non è mai detta l'ultima, io vedo che la tua pancia è un pochino più grande da quando sei qui

Lei si alza la maglia e nota anche lei il piccolo rigonfiamento.

B: oh cazzo, non può essere, sono sempre stata bene è impossibile
Io: seguimi

Andiamo all'ospedale più vicino e ci facciamo una visita.
Le fanno fare un test al bagno e quando esce positivo.
Ne fanno fare uno anche a me ed era di nuovo positivo.
Tremavo dalla gioia.
Ero incinta e in più Benny lo era a sua volta.

D: non ci sono dubbi su di lei signorina Benedetta, la pancia già cresce e si intravede benissimo però ora preferisco che lei si sdrai qui sopra e controllo che tutto sia okay

Benny lo ascolta e si fa visitare.
Si sentiva il cuore del bambino...
Mi sento male, stavo quasi per svenire dall'emozione.
Ma il dottore mi prende in tempo e mi fa sedere sulla sedia.

D: ragazze ma i vostri compagni?
Io: non sanno nulla ancora
D: okay ma qui avete qualche parente che può venire qui?
Io: ehm io ho mio padre...
D: fallo venire, andrà bene anche per la ragazzina voglio accertarmi che sia tutto perfetto, una gravidanza è importantissimo

Deglutisco quasi rumorosamente e dopo aver chiamato mio padre lui arriva.

D: Mister? Oddio e lei che ci fa qui?
P: sono il papà della ragazza, mi dica cosa succede per favore, non ho molto tempo
D: si certo

Amore e Odio in NazionaleDove le storie prendono vita. Scoprilo ora