Sette

1K 35 1
                                    

Sara pov's.

Mi sveglio,  mi trovo Federico nel mio letto e Nicolò sulla sedia che dormivano.
Mi girava la testa e non vedevo bene, vedevo sfocato.

Io: f-fe-de

Lui si sveglia e mi guarda.

F: buongiorno, come ti senti
Io: m-mi m-manca l-l-aria

Dissi quasi senza fiato.
Fede si alzò e mi prese il mio poof per l'asma nella borsa, non so come faceva a saperlo me è stato un bene che lui lo sapesse.
Respirai profondamente e lui mi abbraccia.

Io: che cos'è tutto sto affetto, che ti serve?
F: nulla, solo che mi hai fatto spaventare da morire ieri sera
Io: che ho combinato
F: ne hai combinate varie, quale vuoi sapere per prima?
Io: la peggiore
F: aver detto a Nicolò che è figo prima di dormire credo
Io: Coooooosaaaaa??? NO, io non posso averlo detto veramente
F: invece si

Mi portai una mano sulla fronte e Federico si mette a ridere.
Mentre finisce di raccontarmi cosa avevo combinato ancora Nicolò si sveglia.

N: che cacchio è successo

Dice guardandoci.

F: ti sei addormentato appena abbiamo riportato Sara in stanza
Io: ma che giorno è oggi?
N: mercoledì perché?
Io:16?
F: si
Io: e state lì così tranquilli? Siete down?
F: ma che ti prende
N: merda la partita!!!
F: cazzzzzoooooo la Svizzera!!!
N: se corriamo in campo siamo in tempo per l'allenamento
F: ma muoio di fame

Apro un cassetto vicino al letto e lancio ai ragazzi due brioche e ridono.
Mangio anche io la mia e dopo aver messo il guinzaglio a Laila ed essermi vestita scendo assieme hai due calciatori.

Mangio anche io la mia e dopo aver messo il guinzaglio a Laila ed essermi vestita scendo assieme hai due calciatori

Oops! Questa immagine non segue le nostre linee guida sui contenuti. Per continuare la pubblicazione, provare a rimuoverlo o caricare un altro.

Scendiamo quasi correndo e per fortuna non eravamo gli ultimi.
Mi scoppiava la testa, ma dovevo resistere.
Dopo dieci minuti iniziano l'allenamento ed io faccio le foto hai ragazzi come sempre.
Finirono il loro allenamento ed andiamo direttamente a pranzo.

Io: buongiorno papi! Scusa non volevo disturbarti prima, siccome parlavi hai ragazzi

Mi abbraccia.

Io: ei tutto bene?

Annuisce e sorridendomi entriamo nella sala pranzo.
Mi siedo con tutti i ragazzi e loro mi sorridono.

L: ha cosa dobbiamo questo onore?
Io: finiscila Lorenzo

Ride insieme hai suoi compagni e mangiamo.

C: come stai?
Io: bene se non fosse per il mal di testa ateoce
N: prendi questa dopo mangiato

Mi dice sorridendo.

F: fidati funziona, noi la usiamo sempre

Annuisco e finisco di mangiare.
Salgo in stanza per selezionare le foto, per poi spedirle.
Come mi siedo sulla sedia ed accendo il computer vedo Federico entrare con Nicolò.

Amore e Odio in NazionaleDove le storie prendono vita. Scoprilo ora