Megumi Fushiguro ~ Dominate.

1.7K 114 77
                                    

Anime: Jujutsu Kaisen.
Personaggio: Megumi Fushiguro.
Tipologia: LEMON.
Parole: 3170.
Info: Questa shot nasce da una richiesta fatta da ch1b1ch4n_  , è stato molto difficile scrivere una cosa che uscisse completamente dal mio genere di scrittura, spero possa piacerti. Ti chiedo scusa già adesso se ti ho fatt* aspettare così tanto, ma purtroppo ho faticato ad organizzarmi con Autrice 2, e abbiamo finito solo ora di correggere. A fine capitolo, abbiamo lasciato anche una piccola serie di "SFONDONI", ci sembrava doveroso. Spero ancora di essere stata all'altezza delle tua richiesta, se così non fosse, riproverò a farlo (tempo permettendo), quindi, ti prego di essere il più sincer* possibile.
INFO 2:⚠⚠  QUESTA SHOT CONTIENE PRATICHE BDSM, OGNI AZIONE DESCRITTA E' COSENZIENTE DA ENTRAMBE LE PARTI. ⚠⚠

Dire che l'avevo conosciuto per ogni suo lato era restrittivo. Avevo passato ogni momento con lui, bello o triste che fosse. Avevamo passato giorni interi a parlare, altri invece, li avevamo passati nel silenzio più totale, avevo capito ogni cosa di lui, avevo capito che era un ragazzo dolce, semplice, fragile, uno di quelli a cui mi sarei dovuta dedicare in tutto e per tutto. L'avrei fatto, senza se e senza ma. Mi ero completamente innamorata del suo essere, della sua persona, della sua figura, insomma ero innamorata di lui e niente poteva farmi cambiare idea.

Però c'è sempre un lato nascosto dietro ognuno di noi, lui, quella sera, aveva scoperto il mio, io, quella sera, avevo scoperto il suo. Mai avrei pensato potesse nascondere tanto dietro quel suo sorriso innocente. Mai avrei pensato cosa celasse nei posti più remoti della sua mente. Mai avrei pensato di dovermi sottomettere al suo volere.

Quello che avevo scambiato per un dolce ragazzo, ora, era completamente diverso. Ora avanti a me avevo una persona che non voleva altro che gli si obbedisse ad ogni ordine da lui impartito. Si capiva dal suo tono di voce basso e roco che, quella, non era un improvvisata. Sapeva benissimo cosa voleva e come lo voleva, gli ordini erano diretti e decisi.

Quella sera, dopo aver parlato a lungo e dopo esserci scambiati il nostro primo bacio, ci trovammo avvinghiati l'uno all'altro, impazienti di poterci liberare da quelle voglie carnali di cui tanto avevamo bisogno. Arrivammo a stento in camera da letto, entrambi affannati per via dei veloci baci che ci stavamo scambiando, talmente veloci e profondi che necessitavamo d'aria, staccandoci per brevi secondi l'uno dall'altro. Non appena arrivammo davanti al letto, però lui si fermò, staccandosi da me. Il suo sguardo era davvero cupo, eppure era una delle cose più seducenti che avessi mai visto fino a quel momento.

"Togliti i pantaloni", disse con lo sguardo puntato sui miei indumenti. Di primo impatto sussultai, pensavo che la sua, fosse una frase dettata dall'impazienza di poter scoprire il mio corpo. Avrei dovuto capirlo prima che non era così. Il suo sguardo risalì lentamente seguendo la mia figura, fino a scontrarsi con i miei occhi. Sorrisi leggermente, un sorriso imbarazzato, d'altra parte però, le sue labbra disegnavano una linea retta, quasi priva di espressione. Ma poi le sue labbra si schiusero.

" Togliti i pantaloni, ho detto." continuò lui, senza scomporsi. Deglutii a vuoto, rimanendo comunque stranita dalla situazione, mai in vita mia mi erano stati impartiti degli ordini, o meglio, non avevo mai seguito gli ordini di nessuno, non sarebbe di certo lui a farmi cambiare idea. Una smorfia interrogativa si formò sul mio volto, feci come mi aveva ordinato il ragazzo. Non sembrava ancora soddisfatto, continuava a guardarmi dall'alto verso il basso, come se io fossi stata la sua preda e lui il cacciatore. Non potevo sopportare quel suo sguardo, io, non mi facevo mettere i piedi in testa da nessuno. 

" Ora la maglia." un altro ordine mi era appena stato impartito. Il suo tono di voce rimaneva deciso, la sua voce era pari ad un afrodisiaco, ma il suo fare da essere superiore, proprio non riuscivo a farmelo andare giù. Sbuffai, avvicinandomi a lui.

Jujutsu Kaisen - One shot.Dove le storie prendono vita. Scoprilo ora