*Psst* Notice anything different? 👀 Find out more about Wattpad's new look!

Learn More

Capitolo 34

4.1K 158 8

'Allora signorina, ha la febbre molto alta ed è molto debole. Il fatto che ha vomitato e normale dalle volte non sempre finisce al 3 mese, adesso le prescrivo delle medicine da prendere per calmare i dolori e altre per la febbre'

Mi limitai solo ad annuire.


Tornammo a casa dopo la visita ed essermi presa le pillole mi sentii meglio ma comunque dovevo sempre stare al riposo. Mi misi nel divano e guardai la tv, Leo era vicino a me continuava a giocare con la pancia, continuava a picchiettarla per far muovere il bimbo.
'La smetti'
'No mi diverto'
'Ah ma lo sai che ti ho comprato una cosa?'
'Cosa?'

Siccome non volevo alzarmi dal divano gli dissi dov'era la busta con dentro un regalo.
'Apri dai'

Lo aprii e c'era un'enorme pancia finta pensantissima.

'Avanti indossalo'
'E uno scherzo vero amore?'
'Nono avanti, voglio vedere fino a quanto resisti'
'Tu sei pazza'
'Ti amo anche io principe'

Rimase soppreso dal sentirmi dire 'ti amo' infatti aveva un sorriso a 32 denti, si avvicinò a me e mi stampò un bel bacio, le sue labbra sono morbidissime dalle volte non vorrei mai staccarmi ci vivrei.

Lo indossò.
'Ma sono ridicolo e cazzo quanto pesa'
'Pensa tu ce l'hai finta io vera e sai che male quando da calci ma e piacevole, ma adesso dovrai tenertela'
'Cosa io me la tolgo'
'Tu toglila e io ti ammazzo'

Sbuffò e lo aiutai ad attarglielo da dietro. 


'Sono a casaaaa' urlò Lucas.

Andai di sotto a prendere un bicchiere d'acqua con Leo, mamma era uscita a fare la spesa.
'Ehi mamma?' chiese Lucas, ma io non risposi e al posto mio rispose Leo.
'E andata a fare la spesa'

Quando Lucas guardò Leo scoppiò a ridere.
'Ma che cazz?'
'Ehi amico pesa tantissimo, tua sorella e pazza'
'Lo so, comunque Laura ho saputo da mamma che stai male'
'E allora? Cazzi miei' dissi con un tono duro e distaccato.
'Ehi ehi calmati'
'No,quando avevi intenzione di dirmelo che te ne andavi a convivere?'
'Adesso, ma chi te l'ha detto? Papá?'
'Quando te ne vai?'
'La prossima settimana'
'Oh perfetto' dissi nervosa.

Presi per mano Leo e lo strascinai di sopra.


Eravamo straiati nel mio letto.

'Amore?' chiamai Leo.
'Dimmi'
'Stai dormendo?'
'No amore'

Dopo quella affermazione, gli presi il viso tra le mie piccole mani e lo avvicinai al mio viso fino a far combaciare alla perfezione le nostre labbra, cominciammo a limonarci con passione, Leo si tolse l'enorme pancia finta e ci mise sopra di me stando attento alla pancia, sentivo la sua intimitá premere sulla mia con questo tocco sussultai.

'A-amore n-non c-credo che sia una buona idea' dissi tra un bacio all'altro
'Ti prego non lo facciamo da quasi un mese ne ho bisogno'
'Si ma per poco'
'D'accordo'

Ci spogliammo e sempre con delicatezza cominciò entrare in me era una sensazione piacevole, dio quanto lo amo.

Dopo aver goduto un bel pò ci addormentammo.

I'M PREGNANT.Leggi questa storia gratuitamente!