Una dolorosa verità

1.3K 82 0

Mi svegliai e non trovai Zayn al mio fianco poi Harry mi chiamò

"Ciao Cate ma...ci manchi, come stai?"

"Bene grazie, tu?"

"Bene, volevo solo sapere questo...ciao cucciola"

"Ciao riccioluto"
Fine chiamata

Poi chiamai Zayn.

"Dove sei?"

"Sto arrivando, calma. Ciao piccola"

"Ciao"
Fine chiamata

Oggi sono molto irritata perché ho il ciclo, per questo ho risposto male a Zayn, ma che ci potevo fare? Sono nervosa!

Vado a vedere i messaggi: 2 di Liam e Samy

Liam:

"Ciao piccola, ci manchi tanto, fai la brava. Ma Zayn? Ti tratta bene?"

Gli risposi:

"Si stai tranquillo, mi tratta più che bene. E voi? Come state?"

Samy:

"Ehy bella, oggi seratina al parco? Io, tu, Anna e un paio di amici nostri? "

Gli risposi:

"Certo verrò, ciao"

Fine messaggi e disturbi vari (spero)

*DING DON*

Come non detto.

Era Zayn.

- Ora ti siedi e mi spieghi dove sei andato questa mattina- Chiesi mantenendo la calma che stava scappando e andando a schiaffeggiare il mondo come in cielo così in terra, Amen.

-Non importa dove sono andato ma quel che ti devo dire- disse.

-COSA? ZAYN SONO GIÀ NERVOSA DI MIO NON PEGGIORARE LE COSE!!- Urlavo peggio di mia madre quando diceva che era pronto a tavola.

Ero isterica, non ce la facevo più.

-o ti calmi o mi fai un fischio quando sei in grado di ragionare- disse lui innervosendosi.

Aveva ragione. Presi un bel respiro.

-hai ragione, scusa allora dimmi la cosa importante-

-hai presente che sei la sorella di Niall?-

- sì-

-beh, vuoi sapere precisamente come siamo arrivati a te e la vostra storia?-

- sì-

-a 2 anni vi separarono, a te ti portarono in Italia e a lui in Inghilterra- gli feci segno di continuare.

-tu sei italiana lui inglese. Due anni fa ci scrissi un commento ( precisamente a me di cui avevi una grande stima) notammo...- Blake out. Bene ci mancava solo questo, la luce di fuori ci illuminava.

-notammo il cognome e il nome e dopo infinite ricerche arrivammo a te. La madre adottiva di Niall non lo voleva mandare ma lui disse che era per un tour del gruppo. Dopo essere scappati siamo arrivati a te ma la madre adottiva di Niall è contraria. Lei ti odia, odia me. Non vuole che tu e Niall vi siate riuniti e ora lui scappa da lei per te. È anche una delle cause della vostra seoarazione. Ha ucciso lei la vostra vera madre. E ha finto di non sapere nulla mentre sapeva tutto e di più- lo guardavo lerplessa. Eravamo faccia a faccia. Io quasi piangevo lui mi guardava con fare dolce ma in questo momento non mi serviva solo la dolcezza. La .wtita che mi ero messa pian piano scendeva giù. Lontana dai miei occhi per accompagnare le lacrime. Mi sentivo male, avevo un odio profondo per quell'essere di cui mio padre si fidò.

Si fidava dell'assassina e lui?

Lui non sapeva nulla semplicemente.

Volevo spaccare tutto.

Dusti sentì la mia tristezza e venne a leccarmi la faccia. Ero sul divano a piangere con il mio cane in mano e Zayn al mio fianco. A volte lo abbracciavo, lui stava sempre al mio fianco. Dopo un'oretta chiamai Samy

"Samy scusa non posso venire, non ti dispiacere ma ho avuto problemi familiari, magari ci sentiamo domani per oranizzarci, ciao"

"Oh che peccato, ciao"
Fine chiamata

Volevo stare sola, sola con Dusti. Sì, sola con lui. Zayn aveva fatto abbastanza per me, la casa, il cane, i vestiti, il viaggio, troppo per me. Ora toccava a me ma no potevo ora, ero distrutta così pensando a lui cercavo di alzarmi dal mio dolore. Stetti fino a mezza notte a piangere per mia madre, Niall e mio padre e anche per me. Ero sola, con Dusti. Volevo stare sola. Mi misi le cuffiette e stoppai il mondo.
Addio, mondo ci vediamo quando il mio amico dolore si indebolisce cioè: almeno tutta la notte o due, tre giorni...addio, ti ho voluto bene felicità, spero che un giorno tu ti ricorda che esiste anche una piccola ragazza fragile che ha bisogno di te. Salutami l'amore e l'affetto. Ciao.

Il Sogno{Zayn Malik}Leggi questa storia gratuitamente!