Amo quel ragazzo...

1.8K 93 0

                Domenica

Mi svegliati fra le braccia dal mio principe azzurro.

Oggi dovevamo comprare tutto per il viaggio di Parigi.

Zayn ancora dormiva. Sembrava un cucciolo.

- Zayn?-

Niente.

- Zayn??-

Niente.

-uhm....mio principe?-

-dimmi?- rispose

- ma...Zayn!?-

Rise.

- Zayn oggi dobbiamo andare a fare shopping-

-lo so bene-

Continuò - Niall?-

-forse sta ancora dormendo, è un dormiglione-

-lo facciamo svegliare noi?-

- in un modo delicato o....alla Zayn?-

-alla Zayn!-

Bene.

Prese un bicchiere di acqua gelata e lo rovesciò dentro le mutande di Niall.

Non si svegliò.

- il ragazzo dorme completamemte- disse Zayn

Poi disse - vai a prendere un tamburo-

Lo suonò ma niente.

Poi dissi - idea! Vai a prendere un tramezzino-.

Dopo averlo preso dissi- Niall? Per colazione c'è un bel tramezzino...-

Si svegliò di scatto e disse - bavvero? Ehy! Perché ho le mutande bagnate?-

- perché sei stupido!-

Risposi ridendo.

*TOC TOC*

Bussano alla porta.

- chi é a quest' ora?- chiesi sbuffando.

- uno che bussa alla porta- disse Niall. Rido.

Era Emma.

- ma? Ma? Non eri nella tua stanza?-chiesi.

- No!- disse gioiosissima.

Zayn e Niall vengono da dietro a me e Niall la saluta con un bacio.

- ciao piccola-disse mio fratello

- cosa ci siamo persi?- dico io parlando anche a nome di Zayn.

- beh...- dice eccitata Emma, poi continua - io e tuo fratello...ci amiamo!-

-voi cosa?-dissi.

- tu cosa?- dissi rivolgendomi a Niall.

-da quando state insieme?- chiede Zayn.

-da ora- dice Niall.

-Me lo potevate dire prima di esservi innamorati?! Io potevo farvi fidanzare in un modo più romantico!- dico io.

- Ma? Auguri!- dico supermegaarcifelice.

-beh ora vi lasciamo soli dobbiamo andare a fare shopping- dice Zayn.

Mi vesto. Jeans corti e strappati, maglia fino all'ombelico e scarpe aperte. Oggi faceva caldissimo.

Nel reparto vestiti, Lui prese 5 jeans, 2 maghette a maniche corte, 3 a canotta e due giubbotti leggeri per la sera. Poi prese shampoo e cosa varie.

Io presi 3 magliette uguali a quella che indossavo, 2 magliette a canotta, 3 giubbotti leggeri per la sera, 4 jeans corti fino a mezza coscia (fra cui due chiari non strappati e due chiari strappati), 1 jeans lungo, chiaro e non strappato (quando e se faceva freddo), e 2 vestitini tra cui uno lungo  blu e uno corto bianco.

Poi comprammo asciugamani, creme per l'abbronzatura, teli da mare, occhiali da sole, e costumi.

Nel reparto trucchi e profumi mi comprai di tutto e di più e nel reparto cibi comprammo tantissimo cibo abbastanza per una settimana. Tutto questo ci venne a costare € 400. Ma pagò tutto lui. Che dolce. Amo quel ragazzo...

Usciti dal centro commerciale, andammo a una pizzeria.

Verso le 17:00 mi porta in macchina e mi dice - ti devo portare in un luogo fantastico per farti una sorpresa-
- no, Zayn, Basta. Hai fatto molto per me, hai speso € 500 in una sola giornata- gli dico.

- cosa? Tu vali molto di più di 500 euro!- e poi continua - ah, devo dirti anche un'altra cosa. Ho mandato a f*****o quell:' hotel a 4 banalissime stelle e ho comprato una villa, già l'ho comprata, ormai è nostra e solo nostra e quando vorremmo ci andiamo, guarda...- mi mostra una foto - questa è la nostra villa, con tanto di giardino e fiori, tanti fiori!- lo guardo sbalordita.

- Zayn, sei un ragazzo d'oro ma non mi devi fare tutti questi regali-

- Sì, hai ragione neanche un anello da mezzo milione di euro ti basta. So cosa ti basta, a te basta un cuore immenso e il tuo non lo avrò regalandoti tutte queste cose ma face doti vivete bellissimi momenti attraverso questi regali- lo guardai. Gli sorrisi. Lo baciai sulla guancia. Stava per spostare la mia bocca sulla sua ma lo evitai senza accorgermene.

Andammo verso il luogo della mia sorpresa. Era un canile!

Mi aveva portata in un canile!

- vedi? Ci sono cuccioli! So che a te piaccio i pastori tedeschi e così vjsiteremo quelli!-.

C'erano cuccioli bellissimi. Entrai nel recinto e c'erano cuccioli che mi saltavano addosso, poi ce n'era uno che stava in un angolo, mi guardava, io chiesi alla veterinaria - perché quello lì sta nell'angolo?-

- ogni volta che qualcuno veniva lui si avvicinava e gli altri cuccioli lo allontanavano e da quella volta ha paura. -

Lo guardai. Mi avvicinai a lui pian piano... Lui mi guardò, ci guardammo, sembrava che mi pregava. Lo presi in braccio e dissi - voglio questo!- lo cullai nelle mie braccia, su addormentò. Zayn disse- lo porteremo con noi a Parigi! Ho già comprato tutto per lui, e infatti ho portato una coperta- lo avvolse nella coperta e continuava a dormire.

- è nostro, solo nostro!- disse.

In macchina lo tenevo cullato nelle mie braccia.

- ma dove lo terremo? Farà grande!-chiesi.

- nel giardino di casa tua- rispose.

Mi ero dimenticata di avere un grande giardino fuori.

Erano le 21:00.

Io e Zayn preparammo le valigie fino a 00:00.

Zayn dormì con Niall e io dormì con il cagnolino.

Il Sogno{Zayn Malik}Leggi questa storia gratuitamente!