Capitolo 1 : La Migrazione (VI)

827 155 26

Girarono l'ultima e l'unica curva che gli operai erano stai costretti a costruire e quello che si mostrò ai loro occhi fu a dir poco impressionante. Quella scelta forzata, quella singola curva in un percorso a senso unico, aveva creato uno spettacolo degno delle più grandi bellezze della natura, pur essendo un qualcosa creato interamente dall'uomo.

Chissà perché, quella situazione sembrava quasi programmata, come se il Governo avesse deciso di stupire, come con un effetto sorpresa, la popolazione che, con ogni probabilità, mai avrebbe immaginato qualcosa di simile a quello che in realtà era. Svoltato quell'angolo tutti, ma proprio tutti, per un attimo si fermavano e attendevano con lo sguardo fisso che il cuore smettesse di battere dall'emozione.

Erano giunti alla Cupola.

In tanti avevano discusso sul possibile aspetto che la Cupola potesse avere, ma nessuno era mai andato neanche lontanamente vicino alla descrizione che se ne poteva fare. I grandi palazzi che erano stati costruiti, che si vedevano già da lontano, ora erano celati come sotto un velo di seta trasparente, una volta di vetro, ma di consistenza di gran lunga più sottile, leggera, impalpabile. Ogni tanto il materiale ignoto di cui era fatta, si illuminava ai raggi del sole creando spettacoli di bellezza inconsueta e che non trovavano alcun tipo di spiegazione.

A distruggere un po' la magia di quella stupenda visione senza fine, c'era ciò che più somigliava un grande portone, evidentemente l'ingresso principale. Era di proporzioni impensabili, presumibilmente di ferro, ma nessuno poteva esserne molto sicuro. Le ante erano entrambe decorate con bassorilievi di foglie, fiori, intrecci, mandala che ben lasciavano descrivere un mondo fatto di incanto e fantasia.

Vera rimase con occhi e bocca spalancata, con lo stupore che solo una bambina può avere. Essere giunta fin lì e aver visto la Cupola erano le uniche cose che la consolavano della fatica perché oramai in molti già erano entrati e sicuramente Rob non era più tra quelli che erano rimasti fuori.

____________________________________________________________

Continua, fatemi sapere se vi interessa il continuo. Lasciate giù nei commenti vostri pareri, opinioni, correzioni e quant'altro!

Ribelli - La Nuova GenerazioneLeggi questa storia gratuitamente!