La misteriosa fotografia

176 7 0

Passarono 5 anni dalla nascita del piccolo Frederick, la vita andava bene. Finalmente Den riuscì a riprendere anche il suo hobby di caccia, del resto la moglie così aveva detto anni prima, e lui mantenne la promessa di stare un pò alla larga dal mestiere. Frederick non amava particolarmente il mare, aveva paura. Assurdo come il figlio e nipote di chi cacciava a mare aperto tema anche solo stare in riva ad una spiaggia, Den rimase un pò deluso da questo. La caccia andava bene, molte persone facevano richieste a Den per varie parti di squalo per abbellire oggetti e altro, guadagna molti soldi. Un giorno venne chiamato da un certo Garrick Comman, un tizio molto virtuoso e sopratutto benestante, molto più di chi altro nella California intera. Den ormai aveva l'equipaggio del signor Sam, non cacciava più da solo per non rischiare, anche un pò per volere della moglie. Quando venne convocato da Garrick, rimase sbalordito di ciò che vedevano i suoi occhi. Garrick viveva in una villa azzurra dalle grandi dimensioni, quattro piani allestiti in modo fantastico. Ogni piano aveva un nome di uno squalo e la rispettiva testa imbalsamata di esso, una cosa assurda pensò Den, ma allo stesso tempo era estasiato. Il motivo per cui venne chiamato è perchè l'ultimo piano dove Garrick aveva lo studio, era chiamato Carcharodon Carcharias non conteneva testa imbalsamata dell'esemplare. Il Carcharodon Carcharias più popolarmente chiamato squalo bianco, era l'anello mancante secondo gli ideali di Garrick per una casa estremamente perfetta. Den aveva cacciato solo una volta uno squalo bianco assieme al vecchio collega del padre, era uno squalo pericoloso. Garrick per tutto il tempo che ospitò Den sembrò dubitare seriamente delle sue capacità, eppure lui era il migliore nella zona nonostante i suoi anni di carriera che erano più della metà della sua età.Den non si dimostrò per nulla scoraggiato e accettò subito di cacciare lo squalo.

Il giorno dopo si svegliò presto, erano le cinque del mattino e doveva prepararsi per la caccia. Un piccolo imprevisto però costrinse Den a restare fino al pomeriggio a casa. Julienne aveva un mucchio di scatoloni con foto delle ambedue famiglie, quindi aveva bisogno dell'aiuto di Den per sistemare, anche perchè lei doveva accompagnare Frederick a scuola e badare un pò ad alcune faccende della casa.

Per un bel pò di ore Den sistemò le foto, era stressante farlo. Qualcosa però improvvisamente gli risaltò all'occhio. Una vecchia foto del 42' del padre di una caccia molto insolita.

Era quasi assurda come foto. Si vedeva chiaramente una pinna di uno squalo, probabilmente uno bianco, ma la distanza tra essa e la coda sembrava essere molto di più. Faceva pensare che lo squalo fosse lungo almeno 13-14 metri se non 15, ma come poteva mai uno squalo bianco essere così lungo? E se fosse la prova che il padre di Den cacciava questo tipo di squalo da anni finchè esso non arrivò ad ucciderlo?

Mille domande affliggevano la mente di Den. Da dove poteva essere uscita questa foto? Per anni non l'aveva mai notata, si sentiva quasi in colpa per qualcosa di assurdo.

Alcune ore dopo Den si convinse che forse non doveva sprecare tempo come stava facendo e doveva andare a caccia di questo strano esemplare. Chiamò una buona parte dell'equipaggio, circa venti uomini, in pratica la metà. Den raccomandò di cacciare l'esemplare richiesto da Garrick e di consegnarlo entro la sera, perchè lui aveva ben altro da fare. La sua mente adesso era ossessionata doveva cacciare l'essere della foto del padre al più presto.

Il giorno dopo radunò altri venti uomini, si caricò del suo arpione, il suo fucile ed alcuni esplosivi. Il signor Sam e sua figlia Julienne chiesero per svariate ore cosa doveva fare che lo aveva allontanato dall'incarico precedentemente assegnato da Garrick, ma Den non aprì bocca e salpò in mare.

L'uomo che cacciava gli squali(IN PRODUZIONE)Leggi questa storia gratuitamente!