For every story tagged #WattPride this month, Wattpad will donate $1 to the ILGA
Pen Your Pride

L'incontro...

39 0 0

Kristal Pov's...

Il viaggio sembra quasi non finire mai, tra il mal tempo e le strade tortuose che ogni tanto ci interrompono di proseguire. La mia mente continua a farsi tante domande, una dietro l'atra, ma niente nessuna risposta.

La carrozza si ferma, non so se aprire gli occhi o continuare a far finta di dormire. Saremo arrivati ?..... Senza attirare l'attenzione apro leggermente gli occhi, e dalle tendine della carrozza entra una bella luce, la tempesta sembra essere finita. La neve brilla al sole, e qualche ciuffo d'erba riesce a spuntar fuori. Chiudo nuovamente gli occhi e spero che nè Amelia nè Agnese mi abbiano vista; non faccio in tempo a chiudere gli occhi che Amelia, sempre con voce dolce e affettuosa :'' Cara, svegliati !! Siamo arrivati. Forza sveglia che ci stanno aspettando da due lunghi giorni !!''. Sono certa, che dal suo tono di voce, sapesse perfettamente che non stessi dormendo, ma come al suo solito, faceva finta di nulla assecondandomi e facendomi passare sempre tutto. -:'' Siamo arrivati ?? chi é che ci sta aspettando Amelia ??''. Amelia spostando la tendina delle carrozza e putando il dito verso tre uomini e cinque donne mi disse -:'' Loro ci stanno aspettando, questo è il tuo castello, e queste sono le persone che si prenderanno cura di noi!! Avanti ora scendiamo, non voremmo farli aspettare ancora?''.

Guardando fuori da quella finestrella riconobbi subito il nostro messaggero Whaiat, scendo senza dare una risosta e senza fare domande, perchè il mio unico pensiero è mio padre. Mentre scendo dalla carrozza due governanti mi vengono incontro e si presentano, sono molto giovani avranno due o tre anni in più di me Allie e Bea; i loro  nomi sono le uniche cose che ho ascoltato o meglio che sono stata interessata ad ascoltare, non perchè non fossero di mio gradimento, anzi, il motivo e ben altro. Non appena scesi dalla carrozza alzai gli occhi e da non molto vicino vidi quelle persone che ci stavano aspettando, e uno di essi mi ha incuriosita, non sembra molto felice di vederci, astento guarda verso di noi, è imbronciato, deve essere il pulitore della stalla visto il suo aspetto poco presentabile. Allie e Bea da brave ''padrone'' di casa mi prendno sotto braccio e mi accompagnano verso il resto delle persone che mi stavano aspettando. Guardo Whaiat e le sorrido e con un filo di voce che mi esce lo saluto, lui con gran maestrezza prende subito le redini e fa gli onori di casa -: '' Lei è Kristal la nostra bellissima principessa! '' Arrossiasco, mentre lui continua -:'' Loro due sono Melany e Hope, loro si prenderanno cura di te. Lui è Carlyle si prende cura dell'orto e delle stalle. E per finire questo belloccio nonchè nostro condottiero è Declan, lui dovrà sapere sempre i tuoi spostamenti !!''  Tutti mi strinsero la mano e mi diedero  il benvenuto eccetto quel Declan che puzzava d'alcool.  Melany la più anziana sorridendo, con quella vocina stridula -:'' Forza Principessa entrate, così prenderte solo freddo''. Entrati nel castello continuò -:'' Ora Allie e Bea la porteranno nella vostra stanza, li troverete tutto l'occorrente per farvi un bel bagno caldo e dei vestiti puliti. Noi vi aspettiamo nella sala da pranzo, non abbiate fretta!!'' Mi fece un grande sorriso e ricambiando il sorrio le risposi -:'' La prego mi chiami pure per nome. E grazie mille non era in caso di tutta questa accoglienza. '' Tutti ci separammo Amelia, Agnese e io in stanza diverse per darci una bella sistemata.

Entro nella grande vasca, dove l'aqcua è magnifica, dentro hanno messo dei sali, e la stanza profuma di incenso. Finalmente mi rilasso un attimo, chiudo gli occhi.  Dovrei rilassarmi è vero, ma quel Declan è stato proprio sgarbato, avrà 25 anni e già puzza di vino, come può proteggermi uno così?? E poi io non ho bisogno di protezione...

Declan Pov's..

Siamo seduti a tavola da un'ora o poco più, ho fame e stiamo aspettando che sua maestà si decida a scendere perchè se no la vado a prendere di forza io. Ma cosa crede quella che ogni giorno staremo ai sui comodi?? E grazie mille non era il caso e bla bla bla . Sono un PAZZO ad avere accettato, devo fare da balia a questa mocciosetta. Ecco che i miei pensieri vengono interroti da Whaiat -:'' Andiamo Declan, si tolga questo broncio! Questo tu lo devi sia al Re che alla Principessa. Le assicuro che Kristal è una bella persona, non sarà difficile starle vicino, lei non è affatto come credete. Sii fidi.  Ah e la prossima volta che si presenta con questo odore la butto ne letame! '' A bassa voce e abbastanza irritato le rispondo -:'' Avrei preferito pulire le stalle, e forse si preferirei essere buttato nel letame che fare da balia..'' Non faccio in tempo a finire di parlare che Whaiat mi tira un calcio facendomi notare che Kristal stesse per entrare. Il pranzo non è durato molto e la ''Principessa'' era giù di morale ha mangaito poco e ha chiesto il permesso per andre in camera a riposare. Tutti fanno che andare a compiere i loro doveri e io mi sto per dirigere nella mia stanza per riposare, ma Melany la donna che mi ha cresciuto mi ferma -:'' Figlio mio, perchè ti comporti così?? Io non ti ho cresciuto in questo modo, e William non sarebbe fiero di te ora!  Va da lei e chidile se ha bisogno di qualcosa. Appena perso tutto e ha bisogno di tutti noi.'' Non riesco a dire no a questa magnifica donna, le do un bacio in fronte e mi dirigo verso la stanza delle principessa.  Eccomi arrivato dopo tutte quelle rampe di scale che fiatone. Busso tre volte non troppo forte e subito -:'' Chi è?? Amelia entrate..'' Mi trasformo un pò la voce -:'' No, non sono Amelia sono Declan...'' appena dico in mio nome mi ritrovo faccia a faccia con Kristal -:''Se non volete fare quello che state facendo, non siete obbligati, mio padre avrebbe capito..'' la interrompo e alzo la voce  -:'' Ero solo venuto per vedere come stavate o se avevate bisogno di qualcosa. E anche se non sta nei suoi interessi io ero molto amico di vostro padre e questo lo faccio per lui non per voi!!! ''... lei sbatte la porta quasi mi arriva infaccia. Piacevole ?? Questo essere non è piacevole, io che volevo provare a essere cordiale, per me basta così d'ora in poi farò solo il mio lavoro...

...The Warriors...Leggi questa storia gratuitamente!