Emi's pov

Io -Papà, papà, sei sveglio ?- urlo io, perché vedo mio padre che sta aprendo gli occhi.

P -S-si, ma cos'é successo ?-

Io gli spiego tutto, dell'incidente, del braccio di mamma, e del suo danno al cervello.

Papá -Ma a me sembra di ricordare-

Io -Speriamo che ti ricordi tutto, io ora esco, cosi riposi, va bene ?-

Papá -Va bene, ma ricordati che ti voglio bene-

Io -Pure io ti voglio bene papá- lo abbraccio forte e usco dalla stanza.

Io -Ragazzi, ragazzi mio padre si é svegliatoooo-urlo io ai miei amici, che dopo la scuola vennero a trovarmi, come promesso.

Tutti -Yeeeee che bello-urlarono pure loro.

Io decido di andare a casa, per dormire un poco, per farmi una doccia, e magari cambiarmi.

Io -Ragazzi io vado a casa, potete andare pure voi-

Tutti -Ok-e si prepararono per andare.

Alex -Emi, posso accompagniarti ? Cosi ti posso pure parlare ?-

Io -Va bene-lui si prepara, prende le chiavi della moto, e usciamo dall'ospedale.

Io -Di che mi devi parlare ?-

Alex -Bhe, ecco, stavo pensando, che bhe ecco...-

Io -Dai dimmi-

Alex -Bhee volevi chiederti se bhee tipoo...-

Io -Oo dai dimmi-

Alex -Volevo chiederti se ti va di venire alla festa che organizzo io per san Valentino, e se volevi venirci con me-disse tutto d'un fiato.

Io -Bhe si, magari, e quando si fa ?-

Alex -Il 14, ti verrò a prendere a casa tua va bene ?-

Io -Si-

Poi arrivammo alla sua moto, che é tutta nera, é bellissima.

Lui ci sale sopra, e mi fa segno di sedermici pure io. Io lo faccio.

Alex -Tieni, mettiti il casco, e tieniti forte a me-e mi porse il casco, io lo presi, me'lo misi, e avvolgono le mia mano attorno al suo petto.

Lui diventa rigido, e parte, guida in modo pazzesco, andava velocissimo.

Io avevo talmente sonno, che mi addormento li sulla moto, aggrappata a lui.

Alex's pov

Quando arriviamo a casa sua, cerco di scendere dalla moto, e noto che Emi si era addormentata.

Allora la prendo a mo di sposa, e la porto dentro casa sua, la poggio delicatamente sul divano, le levo le scarpe, cerco una coperta, e gliela metto sopra cosi mentre dorme non avrà freddo.

La guardo mentre dorme, sembra un angelo, é così bella, dopo averla guardata, credo per un quarto d'ora, le do un bacio sulla fronte, e le scrivo un bigliettino, che lascio sull tavolo. Poi me ne vado.

Emi's pov

Mi sveglio, e mi trovo sul divano in casa mia, con la coperta addosso, e senza le scarpe.

Poi mi ricordo che mi ero addormentata addosso a Alex sulla sua moto.

Io -Che figura di caccaaaa porco panda-dico io a voce alta, che tanto non mi sente nessuno.

Vado in cucina, e trovo un bigliettino sul tavolo.

"Emi, visto che ti sei addormentata ti ho ‘aiutata’ a entrare dentro casa, e a metterti a dormire, non volevo svegliarti, eri così bella, mentre dormivi, e niente ciao, spero di vederti a scuola domani, ciao.

Alex"

Ecco, figura di cacca.

Poi vado a farmi una doccia, e a pensare e rileggere il bigliettino che ha scritto Alex, ha detto che sono bella mente dormo, io secondo me ora svengo e non mi risveglio più.

Spazio meee

Allora prima di tutto non cagate l'immagine che ho messo, che l'ho messa così, tanto per.

E niente cime sempre votate e commentate e basta ciaoo un bacino♥

Un amore complicatoLeggi questa storia gratuitamente!