2 anni dopo.

Lacey's pov

Ho guardato le scatole vuote, ho appena finito di svuotare la roba nella mia stanza. I miei occhi scannerizzano la mia camera per vedere quasi tutto quello che c'era qui,il mio letto,  i miei cassettoni, i miei vestiti e libri dove stavano, ma la mia tv non c'era, era ancora nella parte posteriore della mia macchina. Sospirai, camminando oltre la libreria e raddrizzando i libri. Mi fermai come la mia mano sfiorò il libro, Loosing my mind. Il ricordo di cosa successe quando avevo 16 anni inondò la mia mente. Spostai la mia mano dal libro, non l'ho mai finito per colpa sua. 
Parlando di lui ,non si è più mostrato da allora. E' come se fosse scomparso.Di solito sarebbe venuto ogni mese, ricordandomi che sono "sua" e se ne andava.

Scossi la testa e camminai fuori dalla stanza, "Mamma, vado a predere la mia TV" affermai, correndo davanti alla porta. Lei non rispose, non era una novità. Era ancora un'alcolizzata e da quello che successe quando avevo 16 anni, mi ignora e perde completamente se stessa in quegli orridi drink. Sospirai, infilando le mie vecchie converse, raggiungenso la porte, Aprii la porta, camminando  verso la macchina. Faceva un pò freddo fuori, ma lo fa sempre. Raggiunsi il manico ma ottenni qualcosa nel modo (questa parte non sapevo come tradurla scusate :/) , beh, più simile a qualcuno. I miei occhi si spalancarono quando ho guardato in alto, un ragazzo biondo pochi centimetri più alto di me, mi aveva teso la mano con un sorriso sul volto, "Hey, sono Niall."  avevo corrucciato leggermente i miei occhi marroni, é molto schietto. "Sono Lacey", dissi, in tono confuso. Goffamente, Niall portò indietro la sua mano e si grattò la nuca. "Uhm,hai bisogno di una mano con questa?" chiese, riferendosi alla tv che era ancora nella sua auto. "Oh ehm, certo perchè no?" feci uscire una piccola risata. Non ho mai parlato veramente con le persone, tutti pensavano che ero un emerginata sociale. 

Niall aprì la porta posteriore e  prese attentamente le TV, non era niente di speciale o niente, era solo una televisione di 36  pollici, l'ho presa risparmiando dei soldi. Lo schermo era rivolto verso di Niall mentre lui la teneva con cura in modo da poter chiudere la porta. Una volta portata fuori, guardò la tv con confusione. "Come si fa a guardare la tv con questa?" chiese. I suoi occhi scorrevano sullo schermo. "cosa intendi?" gli chiesi muovendomi verso di lui e guardando la tv.

La tv uccide il tuo cervello.

Era incisa sullo schermo, i miei occhi erano spalancati. "Um, è qualcosa che ho fatto per tumblr,  io non guardo la tv" finsi una risata. Era una totale bugia, Tumblr mi porta in confusione e  non so perchè l'ho detto. Niall annuì "Oh figo, dove vuoi metterla esattamente?" chiese, i suoi occhi non si staccavano dalla tv. La spazzatura. "Seguimi" borbottai, girandomi e camminando per la casa. Sapevo che Niall mi stava seguendo grazie al suono delle sue scarpe contro il cemento. Mi diressi verso la mia camera e puntai il cassettone bianco, "qui". Niall annuì e l'appoggiò con cura.

Gli occhi di Niall osservarono la stanza,"Carina" borbottò, camminando verso i libri, guardandoli. "Grazie" sorrisi, stando lì goffamente. Tu sei mia. La sua voe fece eco nella mia mente. I miei occhi si allargarono, potevo sentire Niall parlare ma non riuscivo a comprendere le parole.  Se non lo mandi via, lo farò io. Continuò, la sua voce sempre più forte. Guardai Niall, stava ancora parlando ma io non potevo ascoltarlo a lungo. 

Mandalo via! Mandalo via ora!  Ora stava urlando,la sua voce era più forte di quanto immaginassi .I miei occhi si chiusero mentre coprii le mie orecchie,  provando a bloccare la sua voce.Potevo  sentire il suono degli oggetti cadere  e rompersi. I miei occhi si aprirono quando sentii un urlo sofferente. Niall era li, mi guardava confuso. Mi guardai intorno, niente era distrutto o spostato, era tutto esattamente come prima.

"Lacey...stai bene?" mi chiese Niall, facendo un passo verso di me. Alzai la mia mano per fermarlo. "P-per favore ,esci" sussurrai,  portando l'altra mano per coprire la mia faccia. Ho sentito una sostanza sulla mia mano, lacrime. Niall annuì lentamente, prima di lasciare velocemente la mia camera. 

------

"Lacey, Lacey, tesoro, basta sognare ad occhi aperti e aiutami a sistemare" mi disse mia mamma dolcemente, scrollandomi una spalla. Scossi la testa, guardandola. "Oh mamma, scusa" borbottai, spostandomi una ciocca di capelli dal viso. Guardai lo scatolone che stavo mantenendo e vidi che era quello dei miei libri con Loosing my mind in cima.

Sospirai, "sto perdendo la testa ,vero?" borbottai a me stessa, camminando verso la mia stanza.

Ciaooooo, spero vi piaccia e mi dispiace se trovate errori.  Love you <3

Devil's play (Z.M) {traduzione}Leggi questa storia gratuitamente!