Capitolo 14

2.4K 175 0

J: Hope vai in camera
H: Perchè?
J: Devono arrivare due tizi ed é meglio che tu vada in camera
H: Ma non mi va di alzarmi dal divano
Risposi sbuffando

J: Hope vai
H: Ma.
J: Vai
H: Per..
J: Hope
H: Non è gius..
J: Piccola, vai in camera
Disse accarezzandomi i capelli

H: Ufff vado
Andai in camera e mi misi sul letto cominciando a fissare il soffitto. Perchè non voleva che fossi li mentre parlare con quelle persone, ormai sapevo tutto, cosa c'era da nascondere. Sentì il campanello suonare e corsi sul balcone per guardare giù. A quanto vedevo erano due ragazzi, uno moro e uno biondo. Justin li fece entrare e io corsi alla porta attaccando l'orecchio a essa.

K: Hey Bieber
J: Hey, avete portato quello che vi ho chiesto?- V: Si ecco tutto

Sentì il rumore dell'aprirsi di una valigetta e poi un rumore di ferro.

J: Le bombe?
K: Eccole

Sentì di nuovo il rumore di una valigetta e poi una specie di allarme, come se stessero mettendo a posto un orologio

V: Bene, ho sistemato la bomba.
J: Grazie per l'aiuto
K: Justin, se fossi in te non lo farei, è meglio non mettersi contro Dan
J: Kevin è stato lui a sparare
K: Ma avrà avuto un buon motivo, vero Bieber?

Si sentì un silenzio di tomba, ma alla fine Justin si decise a parlare

J: Kevin tu sei incaricato per procurarmi le armi, Victor tu per le bombe, non siete pagati per darmi consigli
K: Justin ti sto solo dicendo che..
J: Che niente! Ora faresti meglio ad andare prima che decida di provare la pistola su di te.

Sentì solo un respiro profondo e i due uscirono di casa. Appena sentì dei passi farsi vicino alla porta scattai in piedi e corsi sul letto. Presi il cellulare e feci finta di essere impegnata ad altro. La porta si aprì e comparve Justin. Mi guardò, si appoggiò allo stipite della porta, e passò una mano tra i capelli.

H: Hey, sembra che ti abbiano detto che è morto qualcuno
Dissi sarcasticamente posando il cellulare.

J: È una brutta giornata
Disse guardando il pavimento

H: Vieni qui
Dissi sorridendogli e allungando le braccia. Lui venne verso di me e si sdraiò, appoggiando la testa sulle mie gambe. Comincia a giocare con i suoi capelli.

J: Allora..come vi organizzate con..Dan

Esitai un po a dire quel nome

J: Dobbiamo ancora decidere tutto.

Ci fa un po' in silenzio ma poi decisi di parlare.

H: Mi prometti che non ci saranno casini in tutta questa faccenda?
J: Okay
Mi disse sorridendomi

H: Promesso?
J: Promesso.

Forever? ||Justin Bieber||Leggi questa storia gratuitamente!