Capitolo1

60 0 0

Era una mattina come tante ed io stavo leggendo la posta appena arriva ,e sfogliando mi cadde dalle mani una lettere, era quella la lettera che cercavo .Sono già due mesi passati che l'aspettavo ,la lettera dell'Irman e bene apri quella busta con molta delicatezza e il rumore di quella busta che sia apriva mi veniva ancora più in Asia ,aperta,cominciai "Cara signorina jonson abbiamo ricevuto la tua iscrizione e siamo lieti di avvisarla che lei è stata ammessa nella nostra università".  A quelle parole il mio cuore andava mille all'ora urlai talmente tanto che forse ero capace di rompere un bicchiere si cristallo,mia mamma spaventata corse e con voce preoccupato - clery che è successo- io gli mostrai la lettere, mentre leggeva si fecero gli occhi lucidi, e finito di leggere, mi abbraccio ,così forte che nn sentiii il più il mio cuore che batteva a mille, e mi disse -sono fiera di te-.Subito mia madre chiamo mio padre e gli disse che doveva tornare subito,giusto il tempo di  20 minuti mio padre era fuori alla porta che bussava così forte che lo  sentirono tutto il vicinato.Aprii e gli punti la lettera proprio davanti ai gli occhi lui capi e mi sollevo e mi fece girare più volte.Io  fiera di me salii sopra presi il cellulare e chiamii tutte le mie amiche, per dargli la notizia e tutte erano felicissime per me  .Mi stesi sul letto che non potevo ancora crederci,mi domandai come era la viata lì se riuscirò ad andare avanti ,però se l'avevano presa valeva a dire che poteva anche fa

"Una vita inaspetata"Leggi questa storia gratuitamente!