SEVEN

24 2 6
                                    

Andammo al supermercato più vicino a casa di Niall.

Appena entrammo la metà dei commessi lo salutarono e io non mi feci manco mezza domanda.

Girammo tutto il supermercato fino ad arrivare ai surgelati per prendere le pizze, Niall puntava a prenderne 5 con la scusa del "nel caso dopo ci dovesse venire altra fame"

"Ni non voglio distruggere tutti i tuoi sogni...ma...sono finite tutte le pizze"

Vidi Niall cadere a terra sulle ginocchia e mettersi le mani in faccia per poi alzare i pugni al cielo imprecando non si sa bene chi.

Lo vidi alzarsi in piedi come se avesse avuto un'idea geniale.

Certo Niall e idea geniale stanno a chilometri di distanza

"Corro a chiedere a un commessoooo" iniziò a correre facendosi l'eco da solo

-NIALL-

Corsi più velocemente alla ricerca di un commesso da molestare finche non mi avrebbe dato della pizza.

Pensandoci potrei scrivere una canzone o una poesia sulla pizza... Sarebbe tipo stra bella.'Niall concentrati sulla pizza' mi dissi tra me e me.

"mi scusi" chiesi al primo ragazzo libero che trovai

"che due coglio- mi dica pure" disse il ragazzo con un sorriso palesemente finto

"ehm...di la non c'è più pizza surgelata, volevo chiederle se ce ne era altra da qualche alta part-"

"sisi va bene, vado a prenderla nei frigoriferi che ci sono in magazzino e torno, tu aspettami là"

Tornai di corsa da harry "ho trovato il paladino che è andato a prenderle in magazzino e ora ce le porta" mi fece l'ok con le dita.

-HARRY-

Mi chinai per allacciarmi le dannate Vans e nel mentre mi arrivò un messaggio di mia madre, lo aprii

Mom: Tutto aposto harry?

Harry: Sisi, tutto bene. Lì come sta andando?

Mom: Tutto bene anche qua. Che stai facendo ora?

Harry: sono con Niall al supermercato a prendere la pizza per pranzo

Mom: Non hai ancora mangiato???

Harry: no perché? Oh caspita solo le 15

Mom: eh già, dai adesso vi lascio

Harry: Ciao Ma.

Mom: stammi bene

Alzai lo sguardo e mi accorsi che nel frattempo era arrivato il commesso con le pizze. Ci misi qualche secondo per realizzare chi era quello li.

"N-Nick?" dico imbarazzato e schifato allo stesso momento. "ciao Harry" dice lui ancora più imbarazzato di me.

"hey ma vi conosceteeee" dice Niall con fare da impiccione.

"si, già...." dico amaramente "beh Niall io ti aspetto fuori" dico iniziando a camminare il più velocemente possibile fuori da quel posto che mi stava oramai soffocando.

Appena fuori mi sembra di aver preso il primo respiro dopo essere stato 20 minuti sott'acqua. Mi siedo su un gradino di fianco al supermercato e intanto che aspetto Ni scrivo a Liam per raccontargli di chi avevo appena incontrato. Poco dopo mi sento qualcuno toccarmi il braccio destro perciò mi alzo "dai andiamo Nì che sto morend-"

"C-ciao haz"

"mi chiamo Harry"

"Dai Harry ti ho chiesto scusa mille volte, non puoi avercela con me per sempre"

the thief of heartsDove le storie prendono vita. Scoprilo ora